Provincia, l'appello del presidente Pompeo al nuovo Governo: "Restituisca centralità ad amministratori ed enti locali"

Sanità, lavoro, ambiente, scuola, sicurezza e viabilità tra le priorità per la crescita reale di un territorio e il miglioramento della qualità della vita dei suoi abitanti

Antonio Pompeo

Nel giorno del giuramento del secondo Governo Conte, che riporta il Partito Democratico alla guida del Paese, il presidente della Provincia di Frosinone e dell'Upi Lazio, nonché membro del Pd, Antonio Pompeo, unisce agli auguri per il nuovo Esecutivo anche l'appello affinché le istituzioni locali e gli amministratori siano tra i punti cardine della nuova agenda politica.

L'auspicio di Antonio Pompeo

"In qualità di esponente del Partito Democratico, ma anche di amministratore di questo territorio e rappresentante dell'Upi nazionale, intendo rivolgere al nuovo Governo gli auguri per quello che, senza dubbio, è un impegno gravoso e delicato da affrontare: restituire speranza al nostro Paese, farlo uscire da uno stato di incertezza e precarietà che dura, ormai, da troppo tempo. Ma, al tempo stesso, il mio auspicio è che tra le priorità dell'agenda politica del presidente Conte e del suo Esecutivo ci sia quello di restituire agli enti locali, previsti dalla nostra Costituzione, e agli amministratori dei territori il giusto riconoscimento per competenze, ruoli e funzioni. 

"Resituire dignità e centralità agli enti"

Come ha giustamente evidenziato il presidente dell'Upi, Michele De Pascale, con il quale sto conducendo la battaglia per la revisione della legge 56 sul riordino delle Province, in un'ottica di rilancio dell'economia e dello sviluppo dell'Italia, non si può prescindere dal compito delle istituzioni locali, in primis Comuni, Province e città metropolitane, che sono i primi e diretti interlocutori dei cittadini. È attraverso la restituzione della dignità e centralità di questi enti – ha concluso Pompeo – che la gente e le famiglie potranno avere risposte ai tanti problemi e alle continue emergenze cui, quotidianamente, noi amministratori, siamo chiamati a fare fronte.

Le priorità

La sanità, il lavoro e l'ambiente, in primis, ma anche la scuola, la sicurezza e la viabilità sono settori vitali per un'azione amministrativa che punti alla crescita reale di un territorio e al miglioramento della qualità della vita dei suoi abitanti. Liberare risorse e consentire a sindaci, presidenti di Provincia e amministratori di rispondere alle persone è l'unico modo per garantire sviluppo, occupazione e speranza nel futuro. Un appello, questo, partito dal Nazareno alla vigilia della formazione del nuovo Governo che mi auguro non resti inascoltato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, bus tampona compattatore dei rifiuti, grave l'autista (foto)

  • Weekend in Ciociaria, cosa fare sabato 16 e domenica 17 novembre

  • Colleferro, commozione e lacrime al funerale di Giuseppe Sinibaldi (foto)

  • San Vittore, terribile schianto in A1: giovane autista perde una gamba

  • Cassino, autista ferito e trasferito dopo ore: esposto dei familiari contro il pronto soccorso

  • Fuori in permesso, non fa ritorno al carcere di Frosinone. Ricercato un pericoloso detenuto

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento