Elezioni provinciali, Marco Ferrara tuona sulla lista unica Forza Italia-Fratelli d'Italia

A rischio la sua scesa in campo. "Non mi candiderei mai in una lista ibrida e avrei seri problemi di coscienza a votarla"

Una lista unica Fratelli d'Italia - Forza Italia per concorrere uniti alle prossime elezioni provinciali del 7 aprile, isolando la Lega, nel tentativo di sbaragliare gli avversari di centrosinistra. Un'ipotesi che non è andata giù al consigliere comunale di Frosinone Marco Ferrara, capogruppo in Comune e dirigente regionale di Fdi, che lo scorso dicembre a Cassino aveva annunciato la sua candidatura e pronto ora a fare un passo indietro se tale possibilità dovesse concretizzarsi. Dice la sua sulla notizia che sta circolando da qualche giorno su un'intesa raggiunta tra esponenti dei due partiti sottolineando il suo disappunto su un "matrimonio che non s'ha da fare".

Lista unica

"Non sono d'accordo sulla lista unica per le elezioni provinciali tra Fdi e FI, tantomeno "civica". Ritengo che Fdi, invece, dovrebbe presentare una lista per conto proprio che rappresenti degnamente in provincia tutti quei numerosi amministratori che nel recente passato sono usciti dal Popolo della Libertà (Pdl), in una prima fase, e da FI, in una seconda fase, proprio in seguito al verificarsi di contrasti e di dissapori con gli attuali vertici di Forza Italia.

Confusione per chi vota

Una lista unica che vedrebbe insieme Fdi e FI, anche se mascherata da lista civica, a mio avviso, creerebbe confusione in molti amministratori dei 91 comuni della provincia di Frosinone. Questi consiglieri comunali e questi sindaci votando una lista congiunta rischierebbero di eleggere proprio i rappresentanti di un partito dal quale sono andati via nel recente passato.  Credo che Fratelli d'Italia dovrebbe presentare una sua lista propria, con il simbolo del partito nazionale, senza mischiarsi in minestroni o polpettoni costruiti per la singola fiera delle occasioni, senza identità e senza futuro, che sarebbero poi smontati subito dopo il 7 aprile come tutti i carrozzoni elettorali.

Pronto al dietrofront

Non mi candiderei mai in una lista provinciale mista che metta insieme i candidati di Fratelli d'Italia con quelli di Forza Italia e avrei seri problemi di coscienza personale a votare tale lista ibrida, in presenza del rischio oggettivo di vedere poi eletti candidati di un partito che non è quello nel quale milito. Mi auguro che non venga mai presentata una lista congiunta Fdi con Fi alle prossime elezioni per il rinnovo dei consiglieri alla Provincia di Frosinone e spero che ci siano presto chiare smentite da parte dei vertici del partito al quale appartengo".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Un grosso cinghiale a spasso su via Aldo Moro in pieno centro (foto)

  • Attualità

    Inclusione, richiedenti asilo al lavoro per la comunità. Parte il progetto

  • Attualità

    Roma-Cassino, ripresa la circolazione in direzione sud. Ancora bloccata quella verso la Capitale

  • Sport

    Italia-Croazia 2-2, gli azzurrini si fanno rimontare nella ripresa

I più letti della settimana

  • Paliano, terminato il blitz delle forze. Ecco cos'è successo

  • La forza di Elide la bimba ciociara che vive attaccata ad una macchina

  • Paliano, arrestato un 58enne del posto per l'incendio di un centro benessere e per riciclaggio

  • Roccasecca, ferroviere investito e ucciso da un treno. Linea bloccata e forti ritardi (foto)

  • Roccasecca, è Assuntino Di Nardi il ferroviere travolto e ucciso da un treno

  • Cassino, società del gas in 'odor di truffa', arrestato noto imprenditore (foto e video)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento