Pontecorvo, Rotondo e Narducci 'strigliano' Ciacciarelli: "Sulla sanità prende le difese solo dell'area Nord"

Attacco da parte del sindaco e dell'assessore alla sanità per la disattenzione dimostrata dal consigliere regionale verso la Casa della salute che così come quella presente ad Anagni andrebbe potenziata

"Ci amareggia, amareggia i cittadini, vedere  un consigliere regionale, del territorio, che prende le difese solo di un’area, quella di Anagni, per quando riguarda la sanità e non spende una parola per quando riguarda la casa della salute di Pontecorvo". Queste le parole del sindaco di Pontecorvo, Anselmo Rotondo, e dell'assessore alla Sanità, Gianluca Narducci che in una nota congiunta attaccano il consigliere regionale, Pasquale Ciacciarelli. A provocare una reazione potrebbero essere state le ultime dichiarazioni dell'esponente di Cambiamo che è tornato a parlare della necessità di potenziare l'offerta sanitaria provinciale ma concentrando la sua attenzione solo sull'area nord

Il doppio affondo per Ciacciarelli ed Abbruzzese

"Vogliamo ricordare al consigliere regionale Pasquale Ciacciarelli che nel 2010 nella nostra provincia c’è stato un terremoto sanitario in Ciociaria: è stato chiuso il glorioso Del Prete di Pontecorvo e altri sei ospedali.  Alla Pisana c’era il suo fedele alleato, il politico Mario Abbruzzese. Dovrebbe sapere bene, Ciacciarelli, che é molto difficile ricostruire dopo un terremoto sanitario ed è quello che stiamo cercando di fare in questi anni, giornalmente dopo che dell'ospedale di Pontecorvo c'erano rimaste solo le ceneri con la chiusura del 2010.

Nessuna attenzione sulla Casa della Salute

Se non ci fosse stato il nostro impegno oggi l’ospedale di Pontecorvo sarebbe una struttura cadente abbandonata a se stessa come tante. La nostra amarezza é vedere che lei giustamente parla di potenziamento della sanità della provincia ma solo per l’area Nord non citando la Casa della Salute di Pontecorvo. Caro Ciacciarelli i cittadini di Pontecorvo e dei comuni limitrofi hanno lo stesso diritto di essere curati.

"Pontecorvo non esiste solo in tempo di elezioni"

A Pontecorvo ha ottenuto più di 600 voti alle elezioni regionali, la Casa della salute di Pontecorvo dovrebbe essere maggiormente potenziata per decongestionare l’unico ospedale per acuti del sud della provincia che è Cassino. È giusto chiedere il potenziamento di Anagni ma é giusto anche chiedere il potenziamento della struttura sanitaria di Pontecorvo e di Cassino per una migliore sanità del sud della provincia e dell'intera provincia. La invitiamo a fare una battaglia unitaria per tutta la Provincia essendo un consigliere regionale della provincia di Frosinone non solo per alcuni territori.
Chieda scusa ai cittadini di Pontecorvo, non per debolezza, ma per coerenza, e si metta a disposizione, non si limiti a fare incontri formativi e riunioni per le prossime amministrative. Pontecorvo non esiste solo in tempo di elezioni.
 

Concludiamo informando i cittadini di Pontecorvo e dei comuni limitrofi che é stato approvato dall’Asl di Frosinone il progetto definitivo ed esecutivo per lavori di manutenzione straordinaria per interventi edili e impiantistica della Casa della Salute di Pontecorvo per un importo maggiore di un milione e mezzo di euro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pontecorvo, incidente di via Leuciana, perde la vita l'autotrasportatore Tommaso Pulcini

  • Due carabinieri investiti da una macchina che ha forzato il posto di blocco

  • Pontecorvo, dopo lo schianto di ieri sera in via Leuciana muore anche Luca Forte

  • Cassino, cade in un tombino lasciato aperto e si rompe la faccia

  • Inchiodato l'autore del pestaggio al Fornaci Village

  • Pontecorvo, commozione e lacrime ai funerali di Luca Forte (foto e video)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento