Pontecorvo, abolita la tassa sui passi carrabili

Una decisione presa dopo la presentazione delle mozioni da parte della minoranza. Esulta Paolo Renzi

Una bella notizia per i cittadini di Pontercorvo. Nelle ore scorse l’amministrazione comunale ha abolito la tassa sui passi carrabili. Esulta Paolo Renzi capogruppo lista “Per Pontecorvo” promotore della mozione votata in consiglio

La nota stampa

“Dopo anni di battaglie amministrative e dopo aver assistito a continue bocciature riguardo nostre proposte a favore dei cittadini di Pontecorvo – spiega in una nota Paolo Renzi capogruppo lista “Per Pontecorvo - siamo riusciti finalmente ad ottenere la completa abolizione della tassa sui passi carrabili  per tutto il territorio Pontecorvese. E’ una nostra grande conquista! Ringrazio Annarita Sardelli e Angela Tribini che hanno sottoscritto le mozioni e Natascia Di Schiavi Iorio per averle condivise. Dopo che i cittadini sono stati salassati specie con la Tari, aumentata  negli ultimi due anni addirittura  del 40% ,  abbiamo fortemente creduto  in questa battaglia  volta all’abolizione di questa tassa ingiusta ed iniqua per dare un piccolo respiro ai nostri concittadini. 

Il forno crematorio

Inoltre, è bene ricordarlo, abbiamo costretto l’amministrazione Rotondo a fare marcia indietro riguardo l’assurda autorizzazione per la costruzione di un forno crematorio sul territorio di Pontecorvo. E’ stata approvata anche la ns. mozione che impegna il Presidente della Provincia Antonio Pompeo a convocare il tavolo provinciale del lavoro con le organizzazioni sindacali di categoria affinché si possa dare maggior forza alle iniziative volte a revocare il provvedimento del governo  sui cosiddetti  eco bonus che rischia di creare seri danni ai lavoratori dello stabilimento FCA  di Piedimonte, dove lavorano tanti cittadini pontecorvesi.

La revoca dell’appalto alla Treesse

Nel  Consiglio Comunale del 6 febbraio 2019  Anselmo Rotondo  ha riconosciuto  di aver sbagliato a prorogare l’appalto alla Treesse sino al 2020 , precisando  di non essere soddisfatto  del servizio  a tal punto da poter pensare di procedere alla revoca dello stesso.  Poiché noi chiedemmo di internalizzare il servizio di riscossione  da oltre due anni,  in modo da far risparmiare alle casse comunali centinaia di migliaia di euro , oggi  prendo in parola Rotondo e lo incalzerò sperando, una volta tanto, per rispetto dei cittadini, che dalle chiacchiere passi ai fatti!”

Potrebbe interessarti

  • Minacce alla moglie, noto medico verolano sospeso dalla Asl di Frosinone

  • Il ricordo di Nadia Toffa: quella volta che parlò dei tumori della Valle del Sacco

  • Ferentino, gioca un euro al "Million Day" e si porta a casa un milione

  • Cassino, ecco le zone dove lunedì 19 e martedì 20 mancherà l'acqua

I più letti della settimana

  • Sora-Arpino, notte di sangue. Auto contro un muretto muore la giovane Stella Tatangelo (foto)

  • Sora, l'ultimo straziante saluto a Stella tra gli amici e le rose bianche (video)

  • Cassino-Formia, con l'auto sullo spartitraffico. Grave una ragazza di 24 anni

  • Trovato morto in un lago di sangue dall'anziana mamma

  • Con la moto contro un’auto, muore il 38 enne Giampaolo Tummolo nel giorno di San Lorenzo

  • Mangiano crema avariata in un ristorante, sette intossicati

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento