Insediato il nuovo consiglio provinciale. Pompeo mette davanti a tutto l'interesse dei cittadini

Il presidente nel primo discorso con la sua nuova squadra cerca di superare i concetti di maggioranza e di minoranza e punta sul bene comune come faro di questo ente di secondo livello

Difendere il territorio e il suo sviluppo; continuare l’azione di rilancio della Provincia, in particolare rispetto alle competenze su strade, scuole e ambiente e puntare in maniera decisa sulle funzioni di supporto ai Comuni. Sono questi i punti sui quali il Presidente della Provincia di Frosinone Antonio Pompeo ha invitato l’aula a fare squadra, in occasione della prima seduta del Consiglio provinciale dopo le elezioni del 7 aprile scorso, nella quale, oltre alla convalida degli eletti, c’è stato l’aggiornamento delle linee programmatiche.

“Siamo un ente di secondo livello, dove non esistono maggioranze e minoranze, ma dove vogliamo mettere al primo posto unicamente l’interesse dei cittadini. Lo abbiamo fatto in passato, con risultati efficaci, vogliamo continuare anche in futuro. Lasciamo le contrapposizioni di parte ad altre sedi, e lavoriamo insieme su quello che è prioritario per la nostra provincia. Oltre ad essere più incisivi e produttivi, potremo anche dare un segnale ad altri consessi rispetto  a un’idea di politica fatta di concretezza e non di contrapposizione fine a se stessa. Siamo tutti amministratori locali, dunque quotidianamente in trincea, abituati a guardare in faccia ai cittadini che chiedono attenzione e rispetto per dare risposte”.

“L’affluenza elevata di oltre il 90% alle elezioni del 7 aprile, dimostra quanto è importante la Provincia nelle dinamiche politiche locali – ha spiegato il Presidente – e questo è un attestato che ci siamo guadagnati sul campo, in questi anni nei quali non era semplice essere seduti in quest’aula. Dobbiamo continuare e fare meglio. Per questo il mio invito a percorrere la strada insieme. Da parte mia c’è piena disponibilità all’ascolto. Dal 2014 ho sempre dimostrato di mantenere la porta sempre aperta rispetto a tutti i progetti che guardano al territorio”.

“Ci aspetta un grande lavoro. La nostra provincia purtroppo soffre di tante criticità, qualcuna è stata risolta proprio partendo da questa sede. La Provincia può svolgere un ruolo decisivo: può garantire sviluppo e sicurezza attraverso il miglioramento della rete stradale; può servire ad aumentare la qualità dell’offerta scolastica; può difendere e sostenere la crescita sostenibile e l’ambiente. Può essere decisiva nel supporto alle amministrazioni locali, come casa dei Comuni. Può e deve essere il luogo dove passano tutte le questioni che riguardano la nostra comunità. La strada l’abbiamo tracciata e siamo protagonisti anche a livello nazionale, attraverso l’Unione Province d’Italia. Buon lavoro a tutti i consiglieri e rimbocchiamoci le maniche”.

Potrebbe interessarti

  • Minacce alla moglie, noto medico verolano sospeso dalla Asl di Frosinone

  • Il ricordo di Nadia Toffa: quella volta che parlò dei tumori della Valle del Sacco

  • Ferentino, gioca un euro al "Million Day" e si porta a casa un milione

  • Cassino, ecco le zone dove lunedì 19 e martedì 20 mancherà l'acqua

I più letti della settimana

  • Sora-Arpino, notte di sangue. Auto contro un muretto muore la giovane Stella Tatangelo (foto)

  • Sora, l'ultimo straziante saluto a Stella tra gli amici e le rose bianche (video)

  • Cassino-Formia, con l'auto sullo spartitraffico. Grave una ragazza di 24 anni

  • Trovato morto in un lago di sangue dall'anziana mamma

  • Sora sotto choc per la tragedia di Arpino. Lutto cittadino nel giorno dei funerali di Stella Tatangelo

  • Anagni-Colleferro, pullman a fuoco. Chiusa l'autostrada A1 in direzione Roma per oltre due ore

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento