Quadrini rivendica la leadership di Forza Italia in Ciociaria: "Abbiamo più sindaci, assessori e consiglieri"

Il vicecoordinatore regionale degli azzurri mette i 'puntini sulle i': "Se qualcuno pensa di escluderci dalla coalizione si sbaglia di grosso."

Tutti presenti tranne Forza Italia. Dove? All'evento organizzato da Riccardo Del Brocco a Ceccano per discutere delle prossime elezioni amministrative del 2020 della città fabraterna. Presenti la coordinatrice provinciale della Lega, Francesca Gerardi, il senatore di Fatelli d'Italia, Massimo Ruspandini ed il coordinatore provinciale di Cambiamo, Pasquale Ciacciarelli. Il messaggio venuto fuori dall'incontro è stato chiaro: “Il centrodestra a Ceccano correrà unito. Alle prossime elezioni amministrative che si svolgeranno nel 2020, il centrodestra troverà la quadra attorno ad un candidato unitario". Sono queste le parole del consigliere regionale Ciacciarelli dette a margine dell'incontro, parole che avrebbero provocato l'ira del vicecoordinatore regionale degli azzurri, Gianluca Quadrini, immediatamente pronto a rivendicare il ruolo di leadership di Forza Italia in Ciociaria.

Forza Italia ha più amministratori

"In provincia di Frosinone siamo noi quelli che hanno più sindaci, più assessori e più consiglieri comunali. Se qualcuno pensa di escluderci dalla coalizione si sbaglia di grosso". Una frecciatina velata indirizzata al coordinatore di Cambiamo che nel suo intervento parla di una forte intesa nel centrodestra, a quanto pare però senza il coinvolgimento di Forza Italia.

Summit di centrodestra

 "Per oggi - continua Quadrini - è stato fissato il vertice della coalizione di centrodestra, ma bisognerà fare i conti con il voto di fiducia alla camera, che terrà impegnata a Roma Francesca Gerardi, deputata e coordinatrice provinciale della Lega che ringrazio per l’impegno assunto ad Aquino quando ci siamo incontrati e che ha mantenuto. C’è bisogno di un summit del centrodestra, che non si svolge da troppo tempo. Quello che mi sorprende è poi leggere sui giornali o sapere da terze persone che il summit sarebbe stato convocato.

L'affondo di Gianluca Quadrini

Non vorrei che qualche forza politica appena nata e appena collocatasi nel centrodestra volesse provare ad escludere FI dal tavolo della provincia di Frosinone. Sarebbe assurdo, considerando che invece a livello nazionale sia Matteo Salvini (Lega) che Giorgia Meloni (Fratelli d’Italia) non fanno che ripetere che il ruolo di Silvio Berlusconi (Forza Italia) è centrale. 

Ad ogni modo noi restiamo tranquilli, pronti però a far presente a livello nazionale e regionale eventuali anomalie che dovessero verificarsi in Ciociaria. All’orizzonte ci sono elezioni comunali in sette centri in primavera: Belmonte Castello, Ceccano, Guarcino, Cervaro, Fontana Liri, Pontecorvo, Trevi nel Lazio. Capisco perfettamente che i rapporti di forza e gli equilibri all’interno del centrodestra nazionale sono cambiati, ma sul piano provinciale Forza Italia ha un peso e percentuali più alte rispetto a quelle nazionali. E credo sia interesse della coalizione tenerlo presente". 

Ciacciarelli, Gerardi, Del Brocco, Ruspandini-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I dettagli del tentato omicidio. Dopo la discussione, lo sparo alla testa mentre era in auto

  • Piedimonte, in carcere per anni da innocente ottiene il risarcimento dei danni

  • Pensava di essere povero, invece era titolare di ben nove ditte di trasporti, disabile raggirato

  • Cassino, gli arriva una cartella da oltre 1000 euro dopo una firma di un corriere

  • Morolo, scontro tra auto e bus, Ivan De Santis di 27 anni non ce l'ha fatta

  • Omicidio Mollicone, Lavorino alle Iene: "Serena uccisa dal brigadiere Santino Tuzi"

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento