Regione, Ciacciarelli lascia il gruppo di Forza Italia e va al Misto con Cambiamo

"Continuerò le mie battaglie per la sanità, l’ambiente ed il lavoro con ancora più entusiasmo e spirito di sacrificio di prima"

“In linea con la decisione maturata tempo fa, e coerentemente con il nuovo percorso intrapreso, lascio il gruppo regionale di Forza Italia per passare al “misto” come espressione di “Cambiamo!”, il movimento di Toti al quale ho voluto aderire con convinzione nelle scorse settimane. Continuerò le mie battaglie per la sanità, l’ambiente ed il lavoro con ancora più entusiasmo e spirito di sacrificio di prima, nel pieno rispetto degli elettori che un anno fa hanno riposto la loro fiducia in me, eleggendomi loro rappresentante in Consiglio Regionale con oltre 10.000 preferenze". Così, in una nota, il consigliere regionale del Lazio Pasquale Ciacciarelli (Cambiamo!) - Laboratorio Lazio per il Cambiamento.

L'addio a Forza Italia

"Ho già spiegato le motivazioni che mi hanno portato a lasciare Forza Italia, che sono state condivise dagli amministratori a me vicini. Il neo progetto sta reclutando sempre più neofiti, mossi dalla voglia di cambiare davvero, puntando su merito e consenso. Quello di oggi è un passaggio burocratico che sancisce definitivamente la mia collocazione in questo nuovo contenitore politico liberale. Forte del sostegno di tanti amministratori e simpatizzanti vado avanti con le mie battaglie, sempre al servizio dei cittadini.” 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arce, 42enne trovato privo di vita in un'auto. Ecco chi è la vittima

  • Cassino, è Guido Luciano il giovane trovato morto in un appartamento di via Garigliano

  • Suora indagata, un'altra mamma racconta: "faceva dormire mia figlia nel letto intriso di urine"

  • Mercoledì i funerali del camionista Francesco Spaziani, morto mentre si trovava in Francia

  • Finti posti di lavoro per truffare lo Stato, nuovamente arrestati Marco e Marcello Perfili

  • Alatri, Francesco Scarsella accusato di omicidio stradale sconterà la pena ai domiciliari

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento