Consorzi industriali del Lazio, la Regione ha scelto Francesco De Angelis

L'attuale presidente dell'Asi andrà a ricoprire il ruolo di Commissario unico. Grande soddisfazione per la carica ricevuta

Francesco De Angelis

L'attuale presidente del Consorzio per lo Sviluppo Industrale di Frosinone, Francesco De Angelis, è stato scelto dalla Regione per coprire il ruolo di Commissario unico dei Consorzi industriali del Lazio. La notizia è giunta poco fa.

“De Angelis, attuale presidente del Consorzio per lo sviluppo industriale di Frosinone, è stato scelto tra persone di comprovata esperienza in materia di consorzi industriali, nonchè in campo economico ed industriale”, spiega una nota della Regione.

I compiti

Il Commissario unico avrà il compito di redigere il progetto di integrazione dei consorzi; predisporre lo statuto del Consorzio unico; nominare gli organi del Consorzio unico e predisporre un piano economico contenente l’indicazione delle risorse finanziarie necessarie per la costituzione del nuovo organo. L’incarico di De Angelis durerà fino alla data di costituzione del Consorzio unico. “A De Angelis verrà riconosciuta un’indennità mensile il cui onere è a totale carico dei Consorzi per lo sviluppo industriale del Lazio e nessun impegno economico sarà a carico del bilancio regionale. A seguito della nomina ricevuta il neo Commissario unico ha rinunciato al compenso percepito come presidente del Consorzio per lo sviluppo industriale della Provincia di Frosinone”.

La soddisfazione di De Angelis

"È motivo di grande orgoglio per me la nomina regionale a Commissario del Consorzio industriale unico del Lazio. - commenta De Angelis - Intendo ringraziare, ovviamente, il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti per la fiducia e l’Assessore allo Sviluppo Economico Gian Paolo Manzella con il quale inizierò a collaborare per la legge di riforma dei consorzi e per giungere, con tempistiche certe, agli obiettivi che ci siamo posti: redigere un piano di integrazione dei consorzi del Lazio per arrivare alla Costituzione del Consorzio unico. Con questo provvedimento sarà possibile, in maniera concreta, rispondere alle esigenze del tessuto di imprese e dell’intero sistema produttivo del Lazio senza depotenziare, ma anzi offrendo maggiori opportunità, alle specifiche necessità dei singoli territori che potranno contare su una pianificazione unitaria che contribuirà alla crescita e allo sviluppo dei territori nella loro complessità. Il processo riorganizzativo, inoltre, snellirà la burocrazia per le imprese, velocizzerà l’iter per chi vorrà avviare una nuova impresa, attirerà nuovi finanziamenti comunitari. Il rilancio industriale e lo sviluppo sostenibile del territorio passano anche da un Ente efficiente che evita sovrapposizioni. Con questa nomina, inoltre, dichiaro sin da subito di rinunciare al compenso percepito come Presidente del Consorzio Asi di Frosinone".

Potrebbe interessarti

  • Tecnici Acea tentano di entrare in una stradina privata, si mette di traverso con l’auto e li blocca

  • Alatri, migliaia di lettere di messe in mora per l'acqua non pagata. Il sindaco scrive ad Acea

  • Paliano, un curatore fallimentare per gestire l’ex Parco uccelli della Selva?

  • Incendio Mecoris, gli esiti da Tor Vergata: assenza di diossina nei terreni

I più letti della settimana

  • Precipita dal sesto piano dell'ospedale di Frosinone e muore

  • Si ribaltano con l'auto mentre vanno al mare. Due ragazzi di Paliano in gravi condizioni

  • Piedimonte, sbaglia bus e viene preso a calci e pugni dall'autista, il video diventa virale

  • Remo Lanzi, esce di casa per cercare un po’ di refrigerio. Trovato morto tra la vegetazione

  • Bimbo di tre anni azzannato alla testa da un cane maremmano

  • Ceprano, lei si rifiuta di avere rapporti sessuali e lui tenta di strangolarla

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento