Mauro Buschini eletto presidente del Consiglio regionale

"Sarò primo tifoso dell’Istituzione Regione perché questo luogo possa dare voce sempre più a chi non ce l’ha, attraverso un legame sempre più forte con le nostre comunità"

Mauro Buschini, è il nuovo presidente del Consiglio Regionale del Lazio. È stato eletto con 26 schede a favore ed una nulla. Buschini, classe 1978 è nato ad Alatri. Rieletto lo scorso anno alla Pisana Buschini ha fino ad oggi ricoperto il ruolo di capogruppo del Pd. 36 i consiglieri regionali presenti, una scheda nulla. Buschini prende il posto di Daniele Leodori che andrà a sostituire alla vicepresidenza della Regione Lazio, Massimiliano Smeriglio, candidato alla elezioni europee.

Il disco nel neo presidente

"Voglio ringraziare il presidente Nicola Zingaretti. Con lui tutti noi abbiamo intrapreso un percorso di cambiamento ed in questi anni abbiamo, insieme, trasformato questa regione, resa affidabile verso i cittadini. Un lavoro al quale nessuno, maggioranza e opposizione, ciascuno con le proprie posizioni, ha fatto mancare il proprio apporto, in questa legislatura come in quella passata. Al Presidente ed a tutta la giunta l’augurio e l’impegno di proseguire con questa grande collaborazione e comunità d’intenti. Anche il Consiglio è cambiato, centrando obiettivi legislativi e finanziari straordinari, impensabili anni fa, riuscendo molto spesso ad essere un punto di riferimento nazionale per altre Assemblee legislative.

I ringraziamenti a Leodori

Per questo voglio ringraziare, senza alcuna retorica, il presidente uscente, Daniele Leodori ed un grande in bocca al lupo per la prestigiosa funzione che svolgerà. Un grazie al politico, ma soprattutto all’uomo perché in sei anni da presidente ha segnato un percorso, uno stile, un nuovo modo di interpretare e governare la Presidenza che rappresenta un punto di non ritorno e per me un modello da seguire.

Dialogo, umiltà, correttezza assoluta e rispetto dei ruoli e delle garanzie di ciascun consigliere e gruppo sono stati i binari su cui Daniele ha condotto il Consiglio e sui quali io desidero proseguire con l’aiuto di tutti voi, dell’ufficio di presidenza e delle strutture del Consiglio regionale. Anche qui, senza alcuna retorica, grazie al personale, ai dipendenti del nostro consiglio, alla loro professionalità e competenza, che mi colpì appena entrato a far parte di questa assemblea e senza le quali tante cose non avremmo potuto realizzarle. Grazie alle colleghe, ai colleghi del gruppo del Pd che ho avuto l’onore di presiedere in questo anno e da cui ho avuto sostegno, confronto leale e che molto mi hanno insegnato.

"Per primi passiamo e dobbiamo cambiare"

Viviamo una società che viaggia ad una velocità straordinaria e con essa le trasformazioni, le opportunità e la nascita di problemi nuovi ai quali spesso non siamo arrivati preparati. Permangono disuguaglianze alle quali le Istituzioni, in primis quest’Aula, possono e debbono dare risposte, perché questa sia sempre più la regione dei diritti, delle opportunità e del merito. Una Regione che deve essere motore per il Paese, all’interno di una casa comune che si chiama Unione Europea che noi, per primi, possiamo e dobbiamo cambiare, anzi direi ristrutturare mettendo al centro il ruolo, i bisogni delle persone e delle comunità. Siano le Istituzioni, con la loro forza ed il loro prestigio, il riferimento al quale rivolga lo sguardo pieno di entusiasmo un giovane che vuole affermarsi con il proprio talento, un operaio che teme per il suo lavoro, una mamma che si preoccupa per la sua famiglia. Insieme possiamo continuare questo lavoro. Lasciatemi rivolgere un pensiero alla mia famiglia, a chi facendone parte da poco l’ha resa straordinaria, alle tante persone che hanno attraversato la mia vita personale e politica, che spesso si intrecciano in maniera inscindibile. A voi tutti, colleghe e colleghi, grazie”.

Il commento di Francesco De Angelis

"Quello di Mauro è un traguardo importante e non può che essere una bella soddisfazione". Questo il commento a caldo di Francesco De Angelis appresa la notizia dell’elezione di Buschini a presidente del Consiglio regionale. "Si tratta  - aggiunge De Angelis – di un meritato riconoscimento alla persona e al territorio. Complimenti e buon lavoro Presidente!".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba tolta alla madre, irruzione dei poliziotti nella casa famiglia

  • Arce, 42enne trovato privo di vita in un'auto. Ecco chi è la vittima

  • Suora indagata, un'altra mamma racconta: "faceva dormire mia figlia nel letto intriso di urine"

  • Marco Luccarelli è scomparso da una settimana. L'appello del padre: "aiutatemi a ritrovare mio figlio"

  • La moglie muore in ospedale, il marito indagato per maltrattamenti e lesioni

  • Dottoressa dell'Inail minaccia disabile augurandogli di non poter camminare più

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento