Regione, maltempo su Lazio e criticità idrogeologica codice giallo dalle ore 6 per 14-18 ore

“Il Centro Funzionale Regionale ha emesso oggi un bollettino di criticità idrogeologica e idraulica con una valutazione di criticità codice giallo per rischio idrogeologico diffuso a seguito di precipitazioni previste: da isolate a sparse, anche a...

pioggia_610x5841

“Il Centro Funzionale Regionale ha emesso oggi un bollettino di criticità idrogeologica e idraulica con una valutazione di criticità codice giallo per rischio idrogeologico diffuso a seguito di precipitazioni previste: da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulle seguenti zone di allerta: Bacini Costieri Nord, Medio Tevere, Rieti, Roma, Aniene, Bacini Costieri Sud e Liri dalle ore 14 di oggi e per le successive 10 ore e dalle ore 6 di domani e per le successive 14-18 ore.

La Sala Operativa Permanente ha emesso l'allertamento del Sistema di Protezione Civile Regionale e invitato tutte le strutture ad adottare tutti gli adempimenti di competenza. Si ricorda che per ogni emergenza è possibile fare riferimento alla Sala Operativa Permanente al numero 803.555”.

UE; ABBRUZZESE (FI): PRESENTATA INTERROGAZIONE A ZINGARETTI SU RENDICONTAZIONE FONDI. LAZIO RISCHIA DI PERDERE 275 MLN

"Ho presentato una interrogazione immediata al presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti in merito allo studio CGIA Mestre sulla “rendicontazione fondi europei”. Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese consigliere regionale di Forza Italia del Lazio e presidente della Commissione Speciale Riforme Istituzionali.

"La CGIA di Mestre, infatti ha recentemente pubblicato uno studio, in base ai dati forniti dalla U.E, circa la percentuale di spesa rendicontata dalle Regioni, in relazione ai contributi europei assegnati nel periodo 2007-2013. Secondi lo studio e la relativa classificata elaborata, il Lazio si colloca nella parte bassa della graduatoria, appena sopra la Sardegna, Calabria, Campania e Sicilia.

Mentre ai primi posti, con spesa rendicontata pari o superiore al 94%, si collocano le regioni di Liguria, Friuli Venezia Giulia.

Sempre secondo il rapporto CGIA il Lazio avrebbe rendicontato le proprie spese, in proporzione dei ,contributi assegnati, solo nella percentuale dell’ 81,2%.

In pratica, con questa parziale rendicontazione, si corre il rischio di perdere circa 275 milioni di euro assegnati nel 2015.

La spesa certificata dalla U.E. corrisponde alle richieste di rimborso delle spese sostenute che vengono presentate alla Commissione Europea dalle Amministrazioni che sono titolari dei programmi cofinanziati dai Fondi strutturali. Le risorse che non risultano certificate entro i termini prestabiliti, sono soggette a disimpegno automatico. La norma comunitaria prevede che la data del 31/12/2015, è il termine ultimo di ammissibilità della spesa rendicontabile alla Commissione per il ciclo dei finanziamenti europei 2007-2013. E' comunque ammessa una deroga di produzione di documenti entro il 31/03/2017, purchè si tratti di pagamenti avvenuti comunque entro il 31/12/2015.

In un momento nel quale, come quello attuale, le risorse finanziarie destinate dal Governo centrale alle Regioni, sono oggetto di una sensibile e costante contrazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Le risorse Comunitarie, risultano allo stato l’unica e insostenibile fonte di finanziamento per molte amministrazioni regionali e locali.

E' impensabile di perdere quasi 275 milioni di euro, per mancata o parziale rendicontazione.

Pertanto ho chiesto a Zingaretti quali determinazioni intende assumere la Regione Lazio per scongiurare la eventuale perdita dei Fondi europei non ancora rendicontati e relativi al periodo 2007-2013". Ha concluso Abbruzzese CANNES, ZINGARETTI HA FIRMATO OGGI CON ROMA LAZIO FILM COMMISSION L’ACCORDO SU AUDIOVISIVO CON ILE DE FRANCE E BERLIN- BRANDENBURG ANNUNCIATA LA NUOVA EDIZIONE DEL BANDO LAZIO CINEMA INTERNATIONAL L’accordo oggi firmato al festival del Cinema di Cannes tra Roma Lazio Film Commission, Ile de France e Berlin-Brandenburg segna un'importante svolta per l’industria dell’audiovisivo nel favorire le coproduzioni europee e internazionali. Una svolta concreta per i produttori di cinema e televisione: finalmente un'iniziativa per armonizzare l’offerta di varie forme di incentivi affinché i fondi e le normative di queste tre regioni europee siano facilmente accessibili e complementari. “Il Lazio è la seconda regione d’Europa (dopo Berlino Brandeburgo) ad investire nel cinema: 23 milioni di euro questo il nostro importante contributo – spiega il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti - per far crescere un settore molto importante per la nostra economia e per la nostra identità culturale. Con questo accordo dai colori internazionali, dunque, ci rafforziamo ulteriormente e rendiamo ancora più numerose – continua - le occasioni per favorire investimenti da parte degli operatori internazionali dell’audiovisivo. Come il Lazio, l’Ile France e Berlino Brandeburgo, dispongono di fondi consistenti dedicati all’industria cinematografica e audiovisiva, strutturati su modalità consolidate e del tutto innovative, il protocollo a cui aderiamo in tre dunque sarà utile a rafforzare l'attrattiva di queste regioni come location di film e come spazio privilegiato per la produzione e la coproduzione cinematografica e audiovisiva. Sempre insieme possiamo anche facilitare la distribuzione delle opere cinematografiche e audiovisive europee, promuovere una nuova generazione di professionisti del cinema e dell’audiovisivo, favorire la creazione di attività comuni e lo scambio professionale e formativo, la circolazione delle opere e lo sviluppo dei progetti di coproduzione tra i tre paesi: Italia, Francia e Germania. La nostra presenza qui a Cannes – conclude Zingaretti - è un’occasione eccezionale per accendere i riflettori sul nostro territorio, per promuovere luoghi e talenti e per attrarre investimenti”. “È stata una giornata importantissima per il sistema audiovisuale del Lazio, alla vigilia della comunicazione dei risultati della prima edizione del Bando Lazio Cinema International”, commenta il presidente della Roma Lazio Film Commission Luciano Sovena. Annunciata anche la nuova edizione del Bando Lazio Cinema International per le coproduzioni internazionali, che prevede, come per l’edizione 2015, un plafond di 10 milioni di euro. Il prossimo bando “Lazio Cinema International 2016” verrà presentato al MIA, il Mercato Internazionale dell’Audiovisivo che si svolgerà in ottobre durante la Festa del Cinema di Roma. Le domande potranno essere presentate nel mese di dicembre 2016. ROMA: ZINGARETTI, AUGURI A NEO PREFETTO PAOLA BASILONE “Desidero rivolgere al neo Prefetto di Roma, Paola Basilone i miei migliori auguri e quelli dell’Amministrazione regionale per l’importante incarico che andrà a ricoprire, certo che la sua esperienza porterà a Roma e alla sua provincia un importante contributo di competenza e autorevolezza. Al Prefetto uscente, Franco Gabrielli rinnovo le mie congratulazioni per il prestigioso incarico alla guida della Polizia”. Lo dichiara in una nota il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. SANITA’, SIMEONE (FI): “DEPOTENZIATA L’UTIC DI CARDIOLOGIA A FORMIA. ATTO SCELLERATO SU CUI ATTENDIAMO INTERVENTO CASATI” “Colpo di scena, in negativo, per l’ospedale Dono Svizzero di Formia che con un’ordinanza viene depotenziato proprio in quella specialità, la cardiologia d’urgenza, di cui è eccellenza. Con una ordinanza, infatti, si è disposto, il ridimensionamento dei posti letti della Unità di terapia intensiva (Utic) dell’ospedale che sono stati portati da 8 a 4 con il conseguente implemento dei posti letto in Cardiologia, passati da 10 a 14. Una decisione che è stata assunta in linea con quanto previsto dall’atto aziendale ma che ha perso di senso e contenuto perché viene attuata a quattordici mesi di distanza dall’approvazione di un piano che era e resta scellerato ed ora è anche obsoleto. Una scelta che arriva dopo che in questi mesi gli 8 posti letto dell’Unità di terapia intensiva hanno avuto un ruolo fondamentale nell’assistenza ai pazienti tanto che avrebbe avuto senso il loro potenziamento e non certo, come avvenuto oggi, un taglio che va a penalizzare il servizio. E, soprattutto, stando alle affermazioni stesse della Asl di Latina, tale decisione risulta essere estemporanea rispetto all’aumento del numero di cardiologi in servizio presso l’ospedale di Formia con lo sblocco del turn over. E’ fuori luogo perché arriva quando il servizio di emodinamica, oggi attivo solo otto ore al giorno, dovrebbe diventare operativo h12. Piccoli passi avanti che avrebbero consentito al Dono Svizzero di Formia di adempiere al proprio ruolo all’interno dell’offerta sanitaria nella provincia di Latina che sta nell’emergenza urgenza a cui la struttura è deputata. Appena sono venuto a conoscenza del contenuto di tale ordinanza ho chiamato il commissario straordinario della Asl di Latina, Giorgio Casati, che ha recepito le eccezioni che ho sollevato e mi ha assicurato che verificherà quanto accaduto. Non possiamo continuare ad assistere, era accaduto neanche un mese fa per l’ospedale di Fondi, a decisioni che sembrano mirate alla destrutturazione dei nostri ospedali e delle nostre eccellenze piuttosto che ad un ragionato e consequenziale miglioramento dell’offerta e delle prestazioni che rappresentano”. Lo dichiara in una nota il consigliere regionale di Forza Italia, Giuseppe Simeone

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, test rapidi per tutti: la Regione Lazio invoca un'unica strategia nazionale

  • Cassinate, esplode una bomba da guerra in un campo dove bruciavano sterpaglie

  • Coronavirus, infermiera positiva 'evade' dalla quarantena e torna al lavoro in ospedale

  • Coronavirus, trend dei contagi stabile in Ciociaria. Una 15enne trasferita da Frosinone al Bambino Gesù

  • Coronavirus, contagi raddoppiati in poche ore a Valmontone

  • Coronavirus, la storia di Pina, Vigile del Fuoco discontinuo che sta combattendo per la vita

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento