Regione, Zingaretti: dopo 14 anni giovedì 9 aprile parte il nuovo piano energetico regionale

Dopo oltre 14 anni di attesa la Regione Lazio avvia il processo di costruzione del Nuovo Piano Energetico Regionale con la presentazione di un Documento Strategico.

Dopo oltre 14 anni di attesa la Regione Lazio avvia il processo di costruzione del Nuovo Piano Energetico Regionale con la presentazione di un Documento Strategico. Un grande evento in programma il 9 aprile prossimo alla presenza di oltre 500 soggetti tra enti locali, gestori di servizi di interesse economico generale, università ed enti di ricerca, associazioni di categoria e del settore dell’energia ed efficienza energetica, ordini e collegi professionali, organizzazioni non governative, organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative” Lo dichiara il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

“In vista della XXI Conferenza delle Parti sui cambiamenti climatici che si svolgerà alla fine di quest’anno a Parigi, - spiega Zingaretti - l’Amministrazione regionale si pone l’obiettivo di definire le condizioni idonee allo sviluppo di un sistema energetico regionale sempre più rivolto all’utilizzo di fonti rinnovabili e all’uso efficiente dell’energia come mezzi per una maggior tutela ambientale, in particolare ai fini della riduzione della CO2, attraverso l'individuazione di scenari tendenziali e scenari obiettivo, e la descrizione del pacchetto di azioni da attuare nel medio termine per l’uso efficiente dell’energia, per l’utilizzo delle fonti rinnovabili di energia e la riduzione delle emissioni di gas serra”.

Il Nuovo Piano Energetico Regionale (PER) è lo strumento di programmazione strategica in ambito energetico, con cui la Regione Lazio definirà le modalità per fare fronte agli impegni al 2020 in coerenza con gli obiettivi di sviluppo delle fonti rinnovabili individuati per le Regioni attraverso il Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 15 Marzo 2012 (cosiddetto “Decreto Burden Sharing”). “Con la Conferenza del 9 aprile prossimo, - conclude Zingaretti - la Regione chiamerà a raccolta un ampio spettro di interlocutori per invitarli a contribuire alla costituzione del Nuovo Piano a partire dal “Documento strategico” elaborato dalla Giunta e già depositato alla Pisana. Parte dunque il confronto per la costruzione condivisa e trasparente del nuovo piano energetico della Regione Lazio”.

25 APRILE, SMERIGLIO: GIUSTO RIPRISTINARE GIORNATA ISTITUZIONALE, NO A DIVISIONI

Il 25 aprile, la festa della Liberazione e anche la manifestazione romana sono troppo importanti per diventare un momento di divisione piuttosto che una giornata di unione democratica, memoria e anche di festa. Le polemiche che da qualche giorno stanno accompagnando l’organizzazione della manifestazione di quest’anno vanno superate. Per questo motivo siamo disponibili a realizzare momenti d'incontro con le diverse realtà impegnate nell’organizzazione e con il Presidente della Comunità Ebraica Pacifici. Credo inoltre che la proposta del consigliere capitolino Peciola di ripristinare la giornata istituzionale del 25 aprile in Campidoglio vada nella giusta direzione e ci impegneremo per arrivare a questo risultato.“

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo dichiara in una nota Massimiliano Smeriglio, vicepresidente della Regione Lazio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le tolgono i figli, va in Comune e tenta di strangolare l'assistente sociale

  • Gratta un biglietto 'miliardario' e vince 500 mila euro

  • Tragico incidente nella notte, muore un 37 enne di Colleferro

  • Colpaccio della Polizia, imprenditore arrestato con un chilo di cocaina e una pistola

  • Dipendente comunale per dieci anni usufruisce della Legge 104 riservata agli invalidi ma era tutto falso

  • Coronavirus in Ciociaria, bollettino 29 giugno: altro caso positivo da accesso al pronto soccorso

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento