Regione, Zingaretti e Cantone firmano protocollo su collaborazione contro corruzione

Giovedì 12 febbraio, alle ore 15, presso la sede della Regione Lazio in via Cristoforo Colombo 212 a Roma, il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti e il presidente dell'Autorità Nazionale

Giovedì 12 febbraio, alle ore 15, presso la sede della Regione Lazio in via Cristoforo Colombo 212 a Roma, il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti e il presidente dell'Autorità Nazionale Anticorruzione, Raffaele Cantone firmano un Protocollo sulla collaborazione strutturale contro la corruzione nella Pubblica Amministrazione

PROTOCOLLO LEGALITÀ DELLA REGIONE LAZIO: SOFFOCARE CORRUZIONE PER NON FERMARE LO SVILUPPO

ORA ENTI LOCALI SEGUANO STRADA TRACCIATA DALLA REGIONE Abbiamo in cantiere progetti di sviluppo che puntano sulle energie sane e su una rinnovata competitività dei territori. Per portarli a termine è necessario che la corruzione e l'illegalità vengano estirpati da ogni intervento pubblico. Il protocollo firmato oggi tra il Presidente Nicola Zingaretti e il presidente dell'Anac Raffaele Cantone realizza proprio questo. Così Daniela Bianchi, consigliera regionale del gruppo PD alla Pisana. -Il Lazio sarà la prima Regione che farà valutare i propri appalti pubblici all'Autorità Nazionale Anticorruzione prima che diventino operativi. Un intervento che permetterà di soffocare qualsiasi azione illecita legata alla fornitura di servizi, acquisto di beni e nomine che saranno ancora più trasparenti. -La ripresa economica si sostiene anche così, - riprende la Consigliera - con un uso sicuro dei soldi pubblici che premia le aziende migliori. Il mio appello ora è tutti gli altri enti come Comuni e Province affinché possano imboccare la stessa strada tracciata dalla Regione. Alcune amministrazioni, come il Comune di Ceprano, stanno già ragionando su progetti simili. Resta fondamentale quindi che anche a livello locale nascano protocolli di legalità capaci di mettere in rete amministrazioni, forze dell'ordine e associazioni di categoria.

BAMBINO GESU'; ZINGARETTI: BUON LAVORO A MARIELLA ENOC

"Voglio rivolgere i miei auguri di buon lavoro a Mariella Enoc, il nuovo presidente del consiglio di amministrazione dell'ospedale pediatrico Bambino Gesù. Sono certo che con il suo impegno la struttura ospedaliera continuerà ad essere uno dei fiori all'occhiello della sanità laziale e dell'intero Paese". lo dichiara in una nota il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. PRONTO SOCCORSO: REGIONE LAZIO, ‘MINORE PRESSIONE, INFLUENZA DISCENDENTE HA INCISO PER IL 20% DEGLI ACCESSI’ “Oggi alle ore 18 i pazienti in attesa di ricovero o trasferimento nei Pronto soccorso della rete ospedaliera romana sono 259 su un totale di 1.039 presenze. Ieri alla stessa ora erano 310. E’ il dato piu basso registrato dallo scorso 26 gennaio. Le ambulanze ferme ai punti dell’emergenza, sempre alle ore 18, sono 10. In base alle ultime rilevazioni del sistema di sorveglianza, l’epidemia influenzale risulta ormai entrata nella fase discendente. Questo dovrebbe di conseguenza ridurre l’attuale fase di forte pressione sulla rete dell’emergenza, facilitando il ritorno a condizioni operative più regolari. Gli accessi causati dalle patologie correlate alla sindrome influenzale infatti hanno avuto un incidenza pari a circa il 20% del totale”. Lo comunica in una nota la Regione Lazio PTPR, PROROGATE DI UN ANNO LE NORME DI SALVAGUARDIA Il Consiglio regionale del Lazio, presieduto da Daniele Leodori, ha approvato all'unanimità la proroga di un anno (fino al 14 febbraio 2016) delle norme di salvaguardia previste dal Piano territoriale paesistico regionale (Ptpr). Si tratta di quelle norme che disciplinano gli interventi urbanistici in attesa dell'approvazione definitiva del piano stesso. "Insieme al ministero per i Beni Culturali (Mibac), come prevede il codice Urbani, stiamo andando avanti con l'esame delle oltre 22mila osservazioni presentate al Ptpr - ha spiegato l'assessore all’Urbanistica Michele Civita – Il tavolo di lavoro sta procedendo, speriamo di portare il piano in Consiglio regionale entro il 2015 per l’approvazione definitiva". Secondo Devid Porrello (M5s) serve “un’approvazione veloce del Piano: uno strumento di protezione essenziale per il nostro territorio”. Secondo Pietro Sbardella (gruppo misto) “al contrario di quanto aveva dichiarato Zingaretti, il rapporto con il Mibac ha rallentato l’iter del Ptpr”. Ascolteremo presto il Mibac in commissione – ha dichiarato Enrico Panunzi(Pd) - dobbiamo far capire al ministero che il territorio aspetta risposte precise da lustri, abbiamo il dovere di fare in fretta”. Nel corso della discussione sono stati approvati due emendamenti presentati da Sbardella e Giancarlo Righini (FdI) che riguardano deleghe ai Comuni in materia di usi civici, tempi a disposizione delle amministrazioni locali

Potrebbe interessarti

  • Minacce alla moglie, noto medico verolano sospeso dalla Asl di Frosinone

  • Il ricordo di Nadia Toffa: quella volta che parlò dei tumori della Valle del Sacco

  • Ferentino, gioca un euro al "Million Day" e si porta a casa un milione

  • Cassino, ecco le zone dove lunedì 19 e martedì 20 mancherà l'acqua

I più letti della settimana

  • Sora-Arpino, notte di sangue. Auto contro un muretto muore la giovane Stella Tatangelo (foto)

  • Sora, l'ultimo straziante saluto a Stella tra gli amici e le rose bianche (video)

  • Cassino-Formia, con l'auto sullo spartitraffico. Grave una ragazza di 24 anni

  • Trovato morto in un lago di sangue dall'anziana mamma

  • Piedimonte San Germano, scontro auto-moto, grave un centauro (foto e video)

  • Sora sotto choc per la tragedia di Arpino. Lutto cittadino nel giorno dei funerali di Stella Tatangelo

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento