Report violenza sulle donne: 1 italiano su 4 pensa sia colpa del modo di vestire. Maria Veronica Rossi: "Dati scioccanti"

La coordinatrice provinciale Lega Giovani: "C’è un’emergenza culturale prima ancora che legislativa. È giunto il momento di intervenire sull’educazione al rispetto verso le donne, alla cultura della parità di genere"

“La violenza nei confronti delle donne continua ad essere giustificata puntando il dito contro la vittima e non contro il carnefice.

Gli ultimi dati raccolti dall’Istat sui ruoli di genere, scattano una fotografia a dir poco scioccante: il 40% degli intervistati dichiara che sia possibile sottrarsi ad un rapporto sessuale non voluto, il 23,9% pensa che le donne possano provocare la violenza sessuale con il loro modo di vestire, ed ancora il 15% pensa che una donna che subisce violenza sessuale quando è ubriaca o sotto l'effetto di droghe sia almeno in parte responsabile.

Ciò fa intuire che c’è un’emergenza culturale prima ancora che legislativa. Ben vengano le giornate di sensibilizzazione alla non violenza, ben vengano le iniziative a sostegno delle vittime di soprusi, ma è giunto il momento di intervenire sull’educazione al rispetto verso le donne, alla cultura della parità di genere. Un’azione di prevenzione che ha bisogno del sostegno delle istituzioni e della scuola che non deve essere lasciata sola nell’importante ruolo di formare gli uomini e le donne del domani.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un fatto che ha ancor di più del paradossale è che le raccapriccianti percentuali non siano il riflesso esclusivamente del pensiero maschile, ma anche di quello femminile. Viviamo in una società pregna di stereotipi e di pregiudizi nei confronti delle donne; è lì che dobbiamo andare a lavorare, è su questo modo di pensare becero e retrogrado che dobbiamo concentrare i nostri sforzi”. Così in una nota la responsabile provinciale Lega Giovani di Frosinone, Maria Veronica Rossi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore fatale lungo la strada per Montecassino, muore Enio Spirito

  • Pontecorvo, muore giovane finanziere, comunità sotto choc

  • Ceccano, è Marcello Pisa il morto trovato nel carrello. Nuovi dettagli raccapriccianti

  • Ceccano, Marcello Pisa morto non lontano dal carrello in cui è stato trovato

  • Scandalo alla Croce Rossa, il presidente denuncia ammanchi per 300 mila euro

  • Amazon a Colleferro, al via la selezione per i magazzinieri. Ecco come fare per candidarsi

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento