Sora come le grandi città europee, il progetto del consigliere Mosticone

Il fondatore di Reset pensa in grande ed annuncia un manifesto politico con un piano di sviluppo turistico e commerciale che sfrutti e valorizzi la bellezza del fiume Liri e della Città

Sora città europea, un manifesto politico con un piano di sviluppo turistico e commerciale che sfrutti e valorizzi la bellezza del fiume Liri e della Città. È il progetto annunciato dal consigliere comunale Alessandro Mosticone che invita tutti ad aderire.   “Mentre a Sora in molti sono intenti a litigare per avere un posto in prima fila - dichiara Mosticone - io sto ragionando su cosa poter fare per la nostra città, affinché prenda le sembianze di altre città europee. Come per esempio Milano, Amsterdam, Parigi. E potrei citarne tante altre”.

Azzerare tutto e ripartire

Una visione e progetti ambiziosi, quelli di Mosticone, fondatore e capogruppo consiliare di RESET, un movimento che lui stesso ha fondato circa due anni fa, ravvisando la necessità di azzerare tutto e ripartire dal territorio e dalle sue esigenze, sempre più convinto che il destino di una città lo devono decidere i suoi cittadini. Senza imposizioni dall’esterno o dall’alto. “Come fare per lo sviluppo della nostra amata città è presto detto” spiega l’amministratore il cui gruppo consiliare esprime anche l’assessore allo Sport e al Commercio. 

Commercio, turismo, agricoltura e collegamenti viari

“Innanzitutto lo sviluppo commerciale, attuabile attraverso la realizzazione di locali sulle sponde del fiume, lungo il tratto che attraversa il centro storico della città, con strutture che durante l’inverno, quando la portata del fiume aumenta, verrebbero sollevate e lasciate sospese. Per poi tornare giù, sulle sponde, durante tutto il periodo della bella stagione. Come se fossero dei balconi sul fiume. Poi lo sviluppo turistico, con valorizzazione della montagna, attraverso percorsi  sia in bicicletta che pedonali, punti ristoro, aree attrezzate per bambini e disabili, protezione della montagna con fasce taglia fuoco. Queste ultime si rendono indispensabili alla luce dei numerosi e pericolosi incendi che si sono registrati in passato. Poi lo sviluppo industriale e agricolo, con conseguente potenziamento dei collegamenti viari da attuare, il primo attraverso un consorzio intercomunale per lo sviluppo della canapa industriale e suoi derivati, che nascerebbe insieme al primo Centro di trasformazione del Lazio; il secondo con l’obiettivo di realizzare la trasversale Tirreno-adriatica".  

L'invito del consigliere Mosticone

“Tutto ciò avrebbe come conseguenza un elevato tasso occupazionale a favore dei giovani, linfa vitale per il nostro territorio”. Ne è convinto il consigliere Mosticone. È per questo che rivolge a tutti “un appello ad aderire al manifesto #RESETSORACITTÀEUROPEA.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Frosinone usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le tolgono i figli, va in Comune e tenta di strangolare l'assistente sociale

  • Gratta un biglietto 'miliardario' e vince 500 mila euro

  • Tragico incidente nella notte, muore un 37 enne di Colleferro

  • Colpaccio della Polizia, imprenditore arrestato con un chilo di cocaina e una pistola

  • Dipendente comunale per dieci anni usufruisce della Legge 104 riservata agli invalidi ma era tutto falso

  • Coronavirus in Ciociaria, bollettino 29 giugno: altro caso positivo da accesso al pronto soccorso

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento