Valle del Sacco, a breve l’accordo di programma per la bonifica

Entro i primi giorni di marzo si firmerà il documento tra Ministero dell’Ambiente e Regione Lazio per gli interventi di bonifica nella martoriata zona che comprende quasi tutta la Ciociaria

Nel giorno in cui in aula alla Pisana si discute dei problemi ambientali della Valle del Sacco arriva la notizia che a breve, finalmente aggiungiamo noi, verrà sottoscritto l’accordo di programma per tra Ministero dell’Ambiente e Regione Lazio per gli interventi di bonifica nella Valle del fiume Sacco.

A darne comunicazione la capogruppo del Movimento 5 Stelle alla Camera Ilaria Fontana, residente a Frosinone ed eletta nel collegio uninominale Lazio 2.  “Nei primi giorni di marzo sarà sottoscritto l’Accordo di Programma tra Ministero dell’Ambiente e Regione Lazio per gli interventi di bonifica nella Valle del fiume Sacco. Finalmente, grazie al nostro impegno e a quello del ministro Costa, saranno definiti il soggetto attuatore degli interventi, le modalità operative, le tempistiche e i criteri per l’erogazione dei fondi stanziati”.

Risposte concrete

Lo afferma “Finalmente diamo risposte concrete ai cittadini che da anni vedono minacciata la loro salute dagli sversamenti di sostanze tossiche nel fiume Sacco e negli altri corsi d’acqua del frusinate. Questo passaggio rappresenta uno snodo importante per avviare in tempi brevi le operazioni di bonifica di uno dei Siti di Interesse Nazionale più grandi d’Italia per superficie e che tocca 17 comuni da Colleferro a Falvaterra. Alle parole del sottosegretario all’Ambiente Salvatore Micillo, che aveva preannunciato in risposta ad una mia interpellanza l’imminente sottoscrizione dell’accordo con la Regione, ora seguiranno i fatti: gli ulteriori 26 milioni di euro, che vanno a sommarsi agli oltre 14 milioni già a disposizione nel bilancio regionale, potranno essere impegnati secondo le modalità definite dall’accordo” prosegue Fontana.

Grazie al Ministro Costa

“Siamo grati al Ministero dell’Ambiente per aver lavorato fin dal primo momento accanto ai cittadini e alle istituzioni locali con l’obiettivo di trovare una soluzione ai continui scarichi illeciti, affiancando all’impegno per la bonifica immediata quello per le azioni preventive e di salvaguardia della biodiversità e della natura” conclude la deputata del MoVimento 5 Stelle

Potrebbe interessarti

  • Tecnici Acea tentano di entrare in una stradina privata, si mette di traverso con l’auto e li blocca

  • Pronto soccorso dello Spaziani: "un vero e proprio inferno". Aumentano disagi e polemiche

  • Cassino, 700 persone usano l’acqua pubblica ma non la pagano

  • Città in lutto per la morte dell'ex vice comandante dei vigili urbani Vincenzo Belfiore

I più letti della settimana

  • Precipita dal sesto piano dell'ospedale di Frosinone e muore

  • Muore dopo un volo di oltre 15 metri all'ospedale. Identificato l'uomo

  • Si ribaltano con l'auto mentre vanno al mare. Due ragazzi di Paliano in gravi condizioni

  • Bimbo di tre anni azzannato alla testa da un cane maremmano

  • Cassino-Pontercorvo, incidente in A1. Grosso tir va a sbattere sul guardrail e perde il carico (foto)

  • Ceprano, lei si rifiuta di avere rapporti sessuali e lui tenta di strangolarla

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento