Coronavirus in Ciociaria, i casi positivi diventano 20

Dopo l'ormai consueto bollettino della task force regionale, si apprende che sono risultate contagiate altre due donne originarie del Cassinate

L'Ospedale "Santa Scolastica" di Cassino

Altre due persone originarie del Cassinate, purtroppo, sono risultate positive al Coronavirus. Si tratta di due donne, una 91enne e una 77enne, pazienti dell'Ospedale Santa Scolastica di Cassino. La prima è stata trasferita allo Spaziani di Frosinone, mentre l'altra all'Istituto Nazionale per le Malattie Infettive Spallanzani di Roma. (Aggiornamento 11/03/2020, ore 19:30).  

Prima delle ultimissime novità

Si è conclusa nel pomeriggio, alla presenza dell'Assessore alla Sanità e all’Integrazione Sociosanitaria Alessio D’Amato, l’odierna e ormai consueta videoconferenza della task-force regionale anti-Coronavirus con i Direttori Generali delle Aziende Sanitarie e Ospedaliere del Lazio, ivi incluso il Dott. Stefano Lorusso per conto della Asl di Frosinone.

In giornata, prima dei due nuovi casi positivi, se n'erano registrati altrettanti in provincia di Frosinone: oltre al 60enne di Isola del Liri, una donna ultrasessantenne di Sora. Il bollettino della Ciociaria, a questo punto, parla già di 20 casi positivi.  Al momento, poi, sono 321 le persone in sorveglianza domiciliare (ieri 319). Da domani, infine, sarà attivata l’Area Covid-19 con 2 posti letto aggiuntivi di terapia intensiva. 

L'81enne del San Raffaele: morto non 'per' ma 'con' Coronavirus

"L’autopsia conclusa all’Istituto Spallanzani - annuncia lo stesso D'Amato - conferma che il primo decesso dell'uomo di 81 anni originario del Molise (Michele Buttino, uno dei primi casi in Ciociaria, ndr) è attribuibile prevalentemente all’infarto del miocardio. Questo dimostra che anche nel conteggio dei decessi bisogna fare particolare attenzione all'attribuzione delle cause. Auspico che tali risultati vengano pubblicati nelle riviste scientifiche per contribuire ad una maggiore conoscenza del fenomeno". 

"Dall'esito del riscontro autoptico - spiegano, infatti, dalla Regione Lazio - effettuato dal servizio di anatomia patologica dell’Istituto Spallanzani sull'uomo deceduto proveniente dalla RSA San Raffaele di Cassino emerge che il quadro clinico era ampiamente compromesso da cardiopatia ipertensiva, insufficienza cardiorespiratoria, ipertensione arteriosa, insufficienza renale cronica, cardiomiopatia ischemica e portatore di endoprotesi aortica per aneurisma aorta addominale. I motivi del decesso sono prevalentemente da attribuire all’infarto del miocardio". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Servizio Asl di Psicologia di Emergenza

“Se sei a casa in quarantena o in isolamento domiciliare - avvisa l’Azienda Sanitaria Locale di Frosinone - a causa dell’emergenza Coronavirus e stai vivendo una condizione di disagio o di sconforto, che ti impedisce di svolgere le attività quotidiane e vorresti sentirti più sereno, oppure se hai bisogno di un sostegno per tranquillizzare i tuoi familiari o i tuoi bambini, chiama il Dipartimento di Salute Mentale e delle Patologie da Dipendenza della Asl di Frosinone (DSM diretto dal Dott. Fernando Ferrauti, ndr). I nostri operatori ti aiuteranno a trovare le giuste soluzioni. 3331252289 numero attivo h 24. Rispondiamo 24 ore su 24, giorno e notte. Se trovate occupato o non rispondiamo - rassicurano in conclusione - state tranquilli richiameremo prima possibile”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le tolgono i figli, va in Comune e tenta di strangolare l'assistente sociale

  • Gratta un biglietto 'miliardario' e vince 500 mila euro

  • Tragico incidente nella notte, muore un 37 enne di Colleferro

  • Colpaccio della Polizia, imprenditore arrestato con un chilo di cocaina e una pistola

  • Dipendente comunale per dieci anni usufruisce della Legge 104 riservata agli invalidi ma era tutto falso

  • Coronavirus in Ciociaria, bollettino 29 giugno: altro caso positivo da accesso al pronto soccorso

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento