La ASL risponde a Le Iene: “Controlli serrati e costanti nel settore alimentare”

In una nota, l’Azienda Sanitaria Locale specifica che “latte, carne, uova e derivati non presentano livelli di contaminazione da BHCH”

Dopo il clamore suscitato dal servizio de Le Iene della scorsa domenica, la ASL specifica attraverso un comunicato stampa che i controlli serrati e costanti dimostrano che il livello di sicurezza alimentare della Provincia è particolarmente elevato.

Controlli mirati

Infatti a partire dall’esplosione della problematica “Valle del Sacco” del 2005 sono iniziati, in accordo con la Regione Lazio, controlli mirati alla ricerca di BHCH (la ben nota sostanza betaesaclorocicloesano) e di diossina. Nel primo quinquennio sono stati fatti 2264 accertamenti con 120 positività (eguali al 5,30%) fino ad arrivare all’ultimo triennio, con oltre 800 accertamenti, e 2 sole positività (poco più del 2 per mille). Ciò dimostra che tutte le iniziative di prevenzione prese a monte nella filiera alimentare si sono rivelate efficaci tant’è che la proporzione di esami sfavorevoli è passata nel corso degli anni dal  5,30%  a poco più del  2  per mille!

“Latte, carne, uova e derivati sono prodotti sani”

Non va poi sottaciuto che altri controlli vengono eseguiti a valle della filiera alimentare (punti di vendita e di consumo come ristoranti, supermercati, etc.) che non hanno mostrato alcuna difformità dai limiti di legge. – prosegue la nota - Tutto ciò palesa la presenza costante e massiccia della istituzione locale a difesa della salute dei cittadini. Ne è riprova anche l’impegno profuso nell’essersi confrontati pubblicamente per ben sette giorni – alla presenza dei massimi vertici nazionali dei Carabinieri NAS e RIS nonché associazioni di imprenditori e consumatori – con la recentissima prima edizione della Settimana della Sicurezza Alimentare. La medesima strategia di forte attenzione sul territorio ha portato alla istituzione, da parte della Regione Lazio e della Asl, del Presidio Ambientale di Anagni che consentirà interventi di prevenzione ancor più mirati e puntuali in tutto il territorio della Valle del Sacco. In conclusione possiamo affermare che il latte che viene prodotto sul nostro territorio è un latte sano così come carne, uova e derivati, perché non presentano livelli di contaminazione da BHCH e metalli pesanti oltre i limiti di legge”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto di lusso importate dall'estero, truffati politici e calciatori di caratura nazionale. 9 arresti in Ciociaria

  • Ecco il primo Burger King a Frosinone, apertura entro fine novembre

  • Cassino, schianto tra due tir lungo la superstrada, gravissimo un'autista

  • Corruzione e truffa con gli immigrati, 18 misure cautelari e 25 indagati. I dettagli dell'operazione

  • Incontra in un parco la nuova compagna del marito, la picchia e le procura un aborto

  • Sora, poliziotti presi a pugni e feriti durante un posto di blocco

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento