Al PalaGlobo grande successo per la TombolaVolley

Tutto il ricavato è stato devoluto in beneficenza alla Caritas Diocesana del Comune di Sora

L’Epifania tutte le feste si porta via e l’Argos Volley è riuscita davvero a chiuderle in bellezza. La TombolaVolley organizzata al PalaGlobo “Luca Polsinelli”, è stata davvero un successo per lo scopo benefico che si era prefissata, quello di devolvere tutto il ricavato alla Caritas Diocesana del Comune di Sora, con l’impeccabile organizzazione dello staff societario a saper coinvolgere i presenti.

Il commento del patron Giannetti

“Una bellissima iniziativa molto ben riuscita – racconta Patron Gino Giannetti -. Siamo stati felici di aver potuto giocare questa partita amichevole a Sora, nel nostro PalaGlobo, e allo stesso modo della risposta del pubblico che ha collaborato alla impeccabile riuscita dell’evento ma soprattutto al suo scopo benefico. Consegneremo tutto il ricavato al Direttore della Caritas Diocesana che ha voluto fortemente partecipare a questa giornata assieme a noi, per questo siamo molto felici della doppia riuscita. Dal punto di vista sportivo, entrambe le squadre in campo hanno ben figurato con gli atleti equamente distribuiti nei sestetti bianco e nero, offrendo in campo una buona pallavolo piena di tanto agonismo che ci è piaciuto tantissimo vedere”.

La sfida tra bianchi e neri

Porte del PalaGlobo aperte alle ore 16 con l’arrivo delle prime famiglie che per i loro piccoli hanno trovato la befana ad accoglierli e regalare loro caramelle e gadget. Alle ore 17 la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora è scesa in campo per riscaldare i motori prima del match amichevole con tanto di incursione della befana che non è dato ben sapere, se e a chi degli atleti e dello staff tecnico, abbia dispensato cenere e carbone assieme ai dolci. Nel frattempo è stato aperto il buffet a offerta libera e la vendita delle cartelle. Alle ore 18 il fischio d’inizio della gara diretta dal GM Adi Lami che, sul seggiolone, torna alla sua vecchia passione. In campo a sfidarsi Sora “Bianca” vs Sora “Nera” dando vita nei primi due set a un bel duello acceso dall’agonismo, infarcito da tanti applausi per i punti e l’ace messi a segno dal giovane Mattia Farina e le battute del libero Mauti con la sua squadra, la nera, costretta a giocare in sei causa l’assenza di Nielsen impegnato con la nazionale Danese. Nel terzo poi, i coach Barbiero e Colucci hanno voluto far “divertire” i loro ragazzi concedendogli di “scegliersi” il ruolo da ricoprire in campo. Così sugli spalti il pubblico si è infiammato vedendo Petkovic nei panni del centrale, Caneschi opposto, Joao Rafael e Fey al palleggio, Kedzieski in banda, e così via.

La tombola finale

La Tombola ha seguito lo stesso ritmo del gioco: tre estrazioni, una per ogni set, e i numeri su maxi schermo estratti con un clik di mouse da ogni atleta allo starting six e a ogni turno di battuta. In palio premi importanti a partire dall’ambo fino al tombolino, con grandi scorte di tutto il vestiario targato Argos Volley e Globo Banca Popolare del Frusinate Sora, biglietti in settori esclusivi per le gare interne, e altri messi in palio da attività commerciali di Sora che hanno voluto sposare la causa benefica come BioSì, l’Ottica Barone, Paliamoci di Manuel Foscolo, Alonzi, e Sander.

Il commento di Don Teofilo Toma Akuino

Il Direttore della Caritas Diocesana di Sora-Aquino-Cassino-Pontecorvo, Don Teofilo Toma Akuino, ha preso parte all’intera manifestazione gustando tutto da bordo campo, e al suo termine ha commentato: “Come Chiesa ci teniamo tantissimo a sostenere queste iniziative che portano la promozione delle cose belle, luminose, della vita soprattutto tra i giovani. Coinvolgere tutti i presenti con la pallavolo e una tombolata, è stato un ottimo connubio per la causa benefica, supportata dall’ottima riuscita di tutto l’evento. In un mondo, e in un momento pieno di così tante difficoltà, nel giorno dell’Epifania queste iniziative come le stelle portano la luce, questa è la cosa più bella di questa organizzazione. Per questo ringrazio profondamente la società Argos Volley che ha ideato e ben diretto il tutto, prodigandosi nella perfetta riuscita. Abbiamo bisogno di queste sfide, e l’Argos Volley ogni volta conferma di essere la prima a mettersi in gioco dando la possibilità a molte persone di giocare assieme a lei. Donare il ricavato a chi ha più bisogno, ai poveri del nostro territorio che noi con la Caritas Diocesana stiamo accompagnando nel loro cammino di vita, è davvero un gesto nobile, che rende ancora più bello e gratificante quanto si è fatto al PalaGlobo. L’Argos Volley ci ha dimostrato che la pallavolo è piena di tanti valori sociali oltre al saper sviluppare talenti sportivi, come l’aggregazione e la condivisione, ma soprattutto il saper affrontare la vita come una squadra. Fare squadra per affrontare la vita in un mondo dove tutti abbiamo bisogno l’uno dell’altro se vogliamo vincere. La comunità è una squadra, e l’Argos Volley è una bellissima realtà della nostra comunità”.

Potrebbe interessarti

  • Coop, ultima settimana di attività: chiusura fissata per il 22 giugno

  • Incendio alla Mecoris, livelli di Pm10 alti. Chiusi gli uffici pubblici e stop alle attività private

  • Ha pedalato per 19 ore di seguito lungo i tornanti di Montecassino, è record

  • Il Lazio Pride? Una partenza con il botto

I più letti della settimana

  • Coop, ultima settimana di attività: chiusura fissata per il 22 giugno

  • Brucia azienda di smaltimento rifiuti speciali, nube nera su Frosinone. Aria irrespirabile

  • Ceprano, giornalista muore dopo essere stata al pronto soccorso, sequestrata la salma

  • Roccasecca, tre vigili urbani non vanno in processione: condannati a sei mesi di carcere

  • Strangolagalli, imprenditrice di 47 anni, schiacciata da un muletto, una morte tinta di giallo

  • Alatri, scopre il tradimento del marito e armata di bastone tende un agguato alla rivale

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento