ASD Sora Calcio 1907, i commenti post partita dopo la vittoria contro il Pro Cisterna Latina Scalo Sermoneta

Mister Castellucci conferma "Vincere è stato importante anche per questo - conclude il mister bianconero - per regalare una soddisfazione ai nostri tifosi, che se lo meritano. Abbiamo una maglia importante, ma i miei giocatori lo sanno e devono avere una grossa personalità"

Il Sora Calcio 1907, con il 2-1 in rimonta sul Pro Cisterna Latina Scalo Sermoneta, rompe il ghiaccio nel campionato di Eccellenza girone B e conquista i primi tre punti stagionali dopo la falsa partenza di Roma contro il Casal Barriera. Un successo che fa morale in un gruppo molto rinnovato e pienamente meritato, nonostante lo svantaggio fino a cinque minuti dal novantesimo.

"Non meritavamo di essere in svantaggio dopo un grande primo tempo – il commento di mister Ezio Castellucci -. Abbiamo giocato una gara importante, mancando la rete di poco. Nel secondo tempo abbiamo preso gol nell’unica distrazione, ma non ci siamo disuniti e abbiamo continuato a giocare. Forse ci siamo allungati un po', ma la squadra ha mostrato grande voglia di fare, non ha mollato e alla fine abbiamo vinto con pieno merito".

Una squadra, quella bianconera, ancora in divenire e con ampi margini di crescita. 

"Siamo un gruppo nuovo e anche multietnico - conferma mister Castellucci -, ci dobbiamo amalgamare e comprenderci anche nella lingua. Anche io ho bisogno dei miei tempi, ma stiamo lavorando bene e i ragazzi si impegnano. Siamo una buona squadra, un cantiere ancora aperto, sperando di chiuderlo al più presto. Vedo che questi giovanotti giocano un buon calcio e potranno regalarci delle soddisfazioni"

Un'ultima annotazione sul pubblico, presente in buon numero allo stadio Claudio Tomei.

"Vincere è stato importante anche per questo - conclude il mister bianconero - per regalare una soddisfazione ai nostri tifosi, che se lo meritano. Abbiamo una maglia importante, ma i miei giocatori lo sanno e devono avere una grossa personalità"

Una vittoria grazie ai gol dei sorani Federico Di Stefano e Leonardo La Rocca, tra i pochi reduci della passata stagione.

"Vincere è stato importante - le parole di capitan Di Stefano - abbiamo fatto una buona prestazione, reagendo bene allo svantaggio e ottenendo quello che cercavamo. Voglio ringraziare a nome di tutta la squadra i nostri splendidi tifosi per il sostegno che ci hanno dato fino alla fine, permettendoci di regalare loro una bella vittoria"

"Sono molto contento della rete segnata - commenta il giovane Leonardo La Rocca, classe 1999 -. Sono entrato in campo determinato a fare bene e anche grazie alla bella azione di Ivan Reali mi sono fatto trovare pronto al momento giusto e abbiamo potuto esultare per i tre punti conquistati". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto di lusso importate dall'estero, truffati politici e calciatori di caratura nazionale. 9 arresti in Ciociaria

  • Roccasecca, la sua moto si scontra con un'auto e muore a ventotto anni

  • Tre quintali di carne, pesce e salumi sequestrati al mercato. Ambulanti ciociari si scagliano contro i vigili urbani

  • Ecco il primo Burger King a Frosinone, apertura entro fine novembre

  • Fiuggi, botte alla mamma. Due sorelline la salvano con una videochiamata alla nonna

  • Omicidio Morganti, concessi i domiciliari a Paolo Palmisani. Tornerà a casa con il bracciale elettronico

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento