ASD Sora Calcio 1907, i commenti post partita dopo la vittoria contro il Pro Cisterna Latina Scalo Sermoneta

Mister Castellucci conferma "Vincere è stato importante anche per questo - conclude il mister bianconero - per regalare una soddisfazione ai nostri tifosi, che se lo meritano. Abbiamo una maglia importante, ma i miei giocatori lo sanno e devono avere una grossa personalità"

Il Sora Calcio 1907, con il 2-1 in rimonta sul Pro Cisterna Latina Scalo Sermoneta, rompe il ghiaccio nel campionato di Eccellenza girone B e conquista i primi tre punti stagionali dopo la falsa partenza di Roma contro il Casal Barriera. Un successo che fa morale in un gruppo molto rinnovato e pienamente meritato, nonostante lo svantaggio fino a cinque minuti dal novantesimo.

"Non meritavamo di essere in svantaggio dopo un grande primo tempo – il commento di mister Ezio Castellucci -. Abbiamo giocato una gara importante, mancando la rete di poco. Nel secondo tempo abbiamo preso gol nell’unica distrazione, ma non ci siamo disuniti e abbiamo continuato a giocare. Forse ci siamo allungati un po', ma la squadra ha mostrato grande voglia di fare, non ha mollato e alla fine abbiamo vinto con pieno merito".

Una squadra, quella bianconera, ancora in divenire e con ampi margini di crescita. 

"Siamo un gruppo nuovo e anche multietnico - conferma mister Castellucci -, ci dobbiamo amalgamare e comprenderci anche nella lingua. Anche io ho bisogno dei miei tempi, ma stiamo lavorando bene e i ragazzi si impegnano. Siamo una buona squadra, un cantiere ancora aperto, sperando di chiuderlo al più presto. Vedo che questi giovanotti giocano un buon calcio e potranno regalarci delle soddisfazioni"

Un'ultima annotazione sul pubblico, presente in buon numero allo stadio Claudio Tomei.

"Vincere è stato importante anche per questo - conclude il mister bianconero - per regalare una soddisfazione ai nostri tifosi, che se lo meritano. Abbiamo una maglia importante, ma i miei giocatori lo sanno e devono avere una grossa personalità"

Una vittoria grazie ai gol dei sorani Federico Di Stefano e Leonardo La Rocca, tra i pochi reduci della passata stagione.

"Vincere è stato importante - le parole di capitan Di Stefano - abbiamo fatto una buona prestazione, reagendo bene allo svantaggio e ottenendo quello che cercavamo. Voglio ringraziare a nome di tutta la squadra i nostri splendidi tifosi per il sostegno che ci hanno dato fino alla fine, permettendoci di regalare loro una bella vittoria"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Sono molto contento della rete segnata - commenta il giovane Leonardo La Rocca, classe 1999 -. Sono entrato in campo determinato a fare bene e anche grazie alla bella azione di Ivan Reali mi sono fatto trovare pronto al momento giusto e abbiamo potuto esultare per i tre punti conquistati". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' morto Guglielmo Mollicone, il padre che non ha smesso mai di lottare per la verità

  • Scontro frontale tra due auto lungo la Cassino-Formia: muore l'89enne Silvana Pellecchia

  • Maxi blitz, ecco chi sono gli arrestati a capo della banda di spacciatori (foto)

  • Ceccano, arrestati ‘Sandokan’ e due familiari. Hanno aggredito Morello, troupe di ‘Striscia la notizia’ e Carabinieri

  • Coronavirus, test sierologici. Ecco i 15 comuni della provincia di Frosinone scelti per l'indagine

  • Cassino, si barrica in un bar e ferisce al volto un carabiniere

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento