De Laurentiis attacca il Frosinone e le altre piccole di A: "Se non possono competere, dovrebbero pagare una multa"

Onefootball riporta le parole del patron partenopeo sul New York Times nei confronti del Frosinone e delle piccole squadre di Serie A

Aurelio De Laurentiis (Foto NapoliToday.it)

Il presidente del Napoli ha parlato al New York Times, raccontando come il calcio dovrebbe cambiare: è la direzione che sta assumendo lo sport, in cui il business è una priorità.

De Laurentiis è uno dei primi estimatori di questa tendenza e non perde occasione per esporre le sue tesi: “Se arrivi primo, ottieni 100 milioni, per esempio. Se arrivi secondo 50, ma se arrivi ultimo devi pagare una multa.”

Il Frosinone, in particolare, è tornato nel bersaglio del presidente partenopeo, che già aveva attaccato i ciociari, definendoli un club “già retrocesso”.

“Il problema è che le piccole hanno gli stessi diritti delle grandi. Perché il Frosinone dovrebbe ricevere a slice of pagnotta (citiamo il NYT, ndr) e poi essere retrocesso in Serie C? Se non possono competere, dovrebbero pagare una multa. Non dovresti ricevere denaro per fallire.”

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roccasecca, la sua moto si scontra con un'auto e muore a ventotto anni

  • Auto di lusso importate dall'estero, truffati politici e calciatori di caratura nazionale. 9 arresti in Ciociaria

  • Tre quintali di carne, pesce e salumi sequestrati al mercato. Ambulanti ciociari si scagliano contro i vigili urbani

  • Ecco il primo Burger King a Frosinone, apertura entro fine novembre

  • Fiuggi, botte alla mamma. Due sorelline la salvano con una videochiamata alla nonna

  • Omicidio Morganti, concessi i domiciliari a Paolo Palmisani. Tornerà a casa con il bracciale elettronico

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento