Emil Hallfredsson: "Brutte figure del genere non si devono più fare. Con il Bologna faremo una buona gara"

Emil Hallfredsson è sicuro: "Per raggiungere l'obiettivo finale conta soprattutto la mentalità"

Emil Hallfredsson (foto Frosinone Calcio)

Pochi minuti fa è intervenuto in sala stampa il centrocampista Emil Hallfredsson. Queste le sue parole.

"Che differenze ci sono tra questo Frosinone e le mie ex squadre? Beh ogni compagine è diversa fra loro. Noi dobbiamo cambiare mentalità, diventare un gruppo. Giorno dopo giorno quest'aspetto sta crescendo ed è fondamentale per raggiungere l'obiettivo. Dopo il ko di Bergamo ci siamo guardati in faccia e abbiamo capito che queste brutte figure non le dovevamo più fare. Da oggi inizia il nostro campionato. Il mio ruolo? Posso giocare dovunque a centrocampo, sia a 2 che a 3. Ripeto, non è la tattica quello che conta, è la mentalità. Come sto? Io sono un po' indietro rispetto agli altri visto i Mondiali. Adesso sento che sto prendendo piano piano la giusta condizione. Mi sento quasi al 100%. Che apporto posso dare ai compagni? Sto provando a trasmettere la mia mentalità ai compagni. Sto cercando di dare il mio contributo alla squadra, ma ripeto dobbiamo diventare al più presto squadra. L'Islanda che va al Mondiale ne è un esempio. Non abbiamo nessun fenomeno ma siamo una squadra. Come si affronta la prossima sfida? Più cattivi e convinti di poter fare il risultato. Dobbiamo dare il 100% altrimenti non prenderemo punti nemmeno contro i rossoblu. Bologna gara fondamentale? Ogni partita è fondamentale. Certo è uno scontro diretto, ma dobbiamo pensare una partita alla volta. Stiamo migliorando in tutti gli aspetti e secondo me faremo una buona gara. Sarà una partita diversa rispetto a quella di Bergamo, dobbiamo avere più coraggio di tenere la palla invece di bttarla sempre in avanti. Sarà un match tosto, ma lo sarà anche per loro. Le squadre che lotteranno con noi? Le neopromosse, Spal, Chievo, Udinese e Cagliari secondo me".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassinate, muore a quarant'anni mentre guarda la tv

  • Due carabinieri investiti da una macchina che ha forzato il posto di blocco

  • Coronavirus, dallo "Spallanzani'' azzerano per ora anche i presunti casi di Frosinone

  • Coronavirus a Colleferro, una giornata di allarmismi ingiustificati. Ecco cosa è successo

  • Cassino, cade in un tombino lasciato aperto e si rompe la faccia

  • Inchiodato l'autore del pestaggio al Fornaci Village

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento