Federleague (rugby a 13), Coppa Italia time: sabato tutti a Campi Bisenzio

Sarà l'impianto della Libertas di San Piero a Ponti dei Puma Bisenzio, squadra di rugby a 15 del comune di Campi Bisenzio (in provincia di Firenze), ad ospitare la seconda tappa della Coppa Italia 2015 organizzata dalla Federazione Italiana Rugby...

Federleague (rugby a 13), Coppa Italia time: sabato tutti a Campi Bisenzio

Sarà l'impianto della Libertas di San Piero a Ponti dei Puma Bisenzio, squadra di rugby a 15 del comune di Campi Bisenzio (in provincia di Firenze), ad ospitare la seconda tappa della Coppa Italia 2015 organizzata dalla Federazione Italiana Rugby Football League (Firfl).

Come ormai più volte ricordato, non si giocherà a rugby a 13, bensì nel codice "collegato" del rugby a 9, più veloce e intenso rispetto al "league" e soprattutto più adatto per questa fase della stagione (mentre il campionato, che si terrà in estate, si giocherà ovviamente sotto il codice "padre"). L'appuntamento è fissato per sabato per un'intera giornata dedicata alla palla ovale: in mattinata, infatti, spazio alle esibizioni dei giovanissimi con selezioni Under 8 e Under 10 che si cimenteranno sotto gli occhi degli appassionati presenti a Campi Bisenzio. A seguire ci sarà un'esibizione di touch rugby e tra i protagonisti ci saranno i Leoni della palestra Savasana di Firenze del maestro Saverio Giambi che praticano il Fitrugby. Il clou della mattinata riguarderà il match di rugby a 9, categoria Under 18, tra la Florentia Rugby e il Firenze 1931 a cui parteciperanno anche alcuni atleti del Siena rugby, di Arezzo e dei Bucks di Val di Pesa. Subito dopo pranzo, ci sarà la possibilità per tutti gli intervenuti di sostenere a distanza l'Italia del rugby impegnata nell'incontro del Sei Nazioni con la Scozia. Poi dalle 17,30 spazio al grande evento della Coppa Italia con quattro squadre a contendersi la vittoria della seconda tappa: la squadra romana degli Usag, quella lombarda del Mantova rugby di coach Giovanni Ghelfi (novità assoluta di questa stagione della Federleague) e le toscane della Polisportiva Sieci (compagine di Pontassieve, altra cittadina in provincia di Firenze) e dei Magnifici di Firenze, una delle squadre "storiche" del movimento del rugby a 13 italiano che ovviamente farà di tutto per riuscire a trionfare nella tappa casalinga della Coppa Italia. Al termine della manifestazione, dopo le premiazioni, scatterà un ricco quanto tradizionale terzo tempo. Alla Coppa Italia interverranno certamente rappresentanti dell'amministrazione di Campi Bisenzio oltre al presidente del comitato Fir della Toscana Riccardo Bonaccorsi e a tutti i vertici della Federazione Italiana Rugby Football League. «La presenza di Bonaccorsi è un ulteriore segnale di questa forte sinergia che vogliamo creare con il rugby a 15» dice Gigi Ferraro, giocatore di rugby a 15 del Calvisano, ma anche vice-presidente federale Firfl, presidente dei Magnifici e responsabile del movimento del rugby a 13 nel centro-nord Italia assieme a Beppe Moncada. «Quello di sabato sarà un grande evento e speriamo di organizzarne altri di questo tipo per mettere sempre più in vetrina questa disciplina». Quella di Ferraro è una figura di grande prestigio per la Federleague tanto che pochi giorni fa, da atleta del Calvisano rugby a 15, ha conquistato la Coppa Italia. «Dopo la vittoria dello scudetto nella scorsa annata – dice Ferraro -, questa è la conferma che stiamo lavorando nella giusta direzione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassinate, muore a quarant'anni mentre guarda la tv

  • Due carabinieri investiti da una macchina che ha forzato il posto di blocco

  • Coronavirus a Colleferro, una giornata di allarmismi ingiustificati. Ecco cosa è successo

  • Fiuggi, polemica social per la battuta infelice di Max Tortora ai “Soliti Ignoti”

  • Coronavirus, dallo "Spallanzani'' azzerano per ora anche i presunti casi di Frosinone

  • Cassinate, nonna Teresa muore di crepacuore a distanza di poche ore dall'adorato nipote

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento