Il Frosinone calcio batte l'Ascoli grazie al gol di Citro

La squadra avversaria è in piena crisi dopo la decima sconfitta in campionato, la terza consecutiva. I giallazzurri avrebbero potuto chiudere la gara con un finale ben più ampio

Foto dal sito del Frosinone calcio

Al ‘Del Duca’ decide Citro al suo primo gol stagionale, il Frosinone sbanca Ascoli per la quarta volta di fila in altrettante stagioni e sale al quinto posto in classifica. La zampata vincente arriva al 9’ della ripresa di una partita che il Frosinone avrebbe potuto chiudere con un finale molto più ampio.

La conferenza posta gara di mister Nesta

Mister Nesta, una gara dai due volti: il Frosinone nel primo tempo ha palesato qualche difficoltà considerando anche le assenze e l’avversario mentre nella ripresa si è evidenziata maggiore fiducia. E il gol che cambia volto alla squadra e a molti dei suoi interpreti. E’ una lettura corretta?

“Nel primo tempo tanti giocatori sono stati fuori dalla partita, in pochi hanno tenuto la ‘baracca’ a mio parere. Poi nella ripresa quando abbiamo fatto gol ci siamo alleggeriti di responsabilità. Ma bisogna essere più presenti tutti, anche nei momenti di difficoltà, quando la gara è incerta. In quei frangenti più persone debbono tenere ‘botta’. Il gol comunque ha fatto bene a tutti”.

Due nomi a caso: Salvi e Citro. Incertezze nel primo tempo, poi il gol cambia volto anche a loro. E’ questo tipo di aspetto che l’ha fatta arrabbiare?

“No, avete fatto i nomi di due giocatori che hanno giocato pochissimo nella stagione. E’ normalissimo quello che è successo. C’era tanta gente fuori da tempo, Rohden che non faceva 90’ da tanto tempo. Per tante ragioni non siamo stati brillanti nel primo tempo. Spero nel futuro che saremo più in partita nei momenti caldi”.

Domani verrà ufficializzato lo scambio Trotta-Ardemagni: che tipo di contributo si attende da Ardemagni?

“Se dovesse arrivare, ci porterà una caratteristica che non avevamo”.

Questa vittoria viene dopo un momento non semplice. Che tipo di contributo dà oltre agli effetti sulla classifica?

“Innanzitutto la classifica perché ci porta là. Quest’anno la serie B è un campionato strano: squadre che la domenica precedente sono sembrate invincibili, la domenica successiva perdono. Oggi il Crotone ha perso in casa con lo Spezia, il Pescara vince a Pordenone: posso dire che la B quest’anno è poco leggibile rispetto alla serie B della passata stagione. Con due vittorie sei secondo o terzo. Quindi, chi ha più coraggio in questo momento, chi ha più ambizione di fare qualcosa di importante avrà una grande chance perché il campionato ha aspettato tanto. Sta aspettando la squadra che avrà la consapevolezza di dare la strattonata decisiva”. Dopo il Benevento, per l’unico posto rimasto dalla porta principale. E il Frosinone da domenica sera è a -4 da quel trespolo.

Il tabellino

ASCOLI (4-3-2-1): Leali; Andreoni, Brosco, Gravillon, Padoin (43’ st Matos);  Piccinocchi (18’ st Petrucci), Troiano, Cavion; Brlek (25’ st Beretta), Morosini; Scamacca.

A disposizione: Lanni, Valentini, Ferigra, Scorza, Maurizii, De Alcantara, Costa Pinto, Di Francesco, Covic.

Allenatore: Zanetti.

FROSINONE (3-5-1-1): Bardi; Brighenti, Ariaudo, Capuano; Salvi, Rohden, Maiello (37’ st Gori), Tabanelli, Beghetton (6’ st D’Elia); Citro (41’ st Haas), Novakovich.

A disposizione: Iacobucci, Bastianello, Zampano, Matarese, Tribuzzi, Vitale, Szyminski, Krajnc.

Allenatore: Nesta.

Arbitro: sig. Manuel Volpi di Arezzo;  assistenti sigg. Fabrizio Lombardo di Cinisello Balsamo (Milano) e Andrea Zingarelli di Siena. Quarto Uomo: sig. Ermanno Feliciani della sezione di Teramo.

Marcatore: 9’ st Citro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Note: spettatori: 5.709; abbonati 4.197 per un incasso di euro 33.181,80; paganti 1.512 per un incasso di euro 13.014,00 (62 tifosi provenienti da Frosinone); incasso totale di euro 46.195,80; angoli: 5-2 per l’Ascoli; ammoniti: 20’ pt Troiano, 28’ pt Rohden, 23’ st Cavion, 33’ st Brosco, al 41’ st Bardi; recuperi:  1’ pt; 5’ st; prima della gara 1’ di raccoglimento per la scomparsa di Pietro Anastasi, ex giocatore dell’Ascoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente nella notte, muore un 37 enne di Colleferro

  • Colpaccio della Polizia, imprenditore arrestato con un chilo di cocaina e una pistola

  • Dipendente comunale per dieci anni usufruisce della Legge 104 riservata agli invalidi ma era tutto falso

  • Coronavirus, chiusa un’azienda che lavora il ferro a Morolo

  • Maxi operazione anticamorra, un arresto in provincia di Frosinone

  • Centraline per auto contraffatte, azienda ciociara nei guai: 29 denunciati

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento