Frosinone calcio, i gialloblu sono pronti per lo scontro contro l'Ascoli

Daniel Ciofani "L'Ascoli si batte così: calma e pazienza senza forzare le giocate"

Domenica 18 febbraio alle ore 15 allo Stadio Stirpe di Frosinone scendono in campo la squadra ciociara allenata da Mister Longo e l’Ascoli : una partita importante e delicata per entrambe le squadre; i canarini infatti vengono da una lunga serie di risultati positivi, che sono stati bruscamente interrotti nella precedente giornata di campionato, sul campo del San Nicola, ad opera del Bari, che è riuscito a vincere per 1 a 0; l’Ascoli ha i suoi problemi nella parte bassa della classifica, per cui si può essere certi che si impegnerà al massimo per tornare dal capoluogo ciociaro con un risultato almeno parzialmente positivo.

La classifica

Il Frosinone si trova sempre al primo posto in classifica con 46 punti, in coppia con l’Empoli, mentre il Palermo segue a tre punti di distacco, dopo la sorprendente sconfitta contro il Foggia. E, a proposito della partita Palermo-Frosinone, la Lega di Serie B ha già comunicato che questo importante scontro al vertice avrà luogo sabato 10 marzo con inizio alle ore 18 sul campo Barbera del capoluogo siciliano.

Lo sguardo di Daniele Ciofani sul Bari

La partita di domenica  tra Frosinone e Ascoli è stata analizzata anche da Daniel Ciofani, grande protagonista nel Frosinone da cinque stagioni, a suon di gol, di prestazioni importanti e dall’alto di una serenità granitica. Intanto, la sconfitta di Bari: “E’ stata una partita decisa da un episodio. Ho avuto modo di rivederla e mi ha confermato la sensazione che avevo avuto in campo. C’era una squadra che faceva la partita e una che, reduce da due sconfitte di fila, si difendeva e cercava solo le ripartenze. Nonostante tutto siamo riusciti a limitarle, l’unica cosa che non siamo riusciti a trovare è stata la zampata vincente. Capita a tutti, capita anche alla grandi squadre. Ci abbiamo provato, anche in maniera confusionaria alternata ad ottime trame”.

Il commento sull'Ascoli

Il Bari si è difeso a sei, come si comporterà l’Ascoli allo Stirpe? “Dovremo fare una partita di pazienza, dovremo essere bravi a far girare la palla e poi appoggiarci alle nostre caratteristiche migliori: i calci da fermo, i cross, i tiri dalla distanza. E continuare a fare quello che abbiamo fatto benissimo fino a questo momento della stagione”. La cosa sicura è che bisogna sempre guardare in avanti: “Quelli che si guardano indietro non  possono fare questo mestiere. Dobbiamo discostarci da questi tipi di pensieri. Dobbiamo guardare sempre in prospettiva, siamo un gruppo forte e possiamo pretendere il massimo da noi stessi”. Nessuna gara in B ha il pronostico certo,  vedi la sconfitta del Palermo in casa con il Foggia “Infatti queste partite sono anche le più difficili. Ci sono squadre che anno bisogno di punti. Sappiamo però come metterli in difficoltà. Ci vorrà tanta pazienza, lo ripeto ancora una volta, e ci servirà il sostengo del nostro pubblico”. Cosa bisognerà fare per venire a capo dell’Ascoli? “Non dobbiamo forzare la giocata quando non c’è. Perché in quel caso rischi di diventare frenetico. Lo dimostra la gara col Pescara: nel primo tempo abbiamo fatto anche peggio di Bari, poi nella ripresa abbiamo vinto 3-0”. 

Le prossime gare

 Le prossime partite prima della trasferta di Palermo del 10 marzo possono essere importanti. Il calendario nei confronti con i rosanero sembra favorirci. “Abbiamo tre gare in casa e una in trasferta,  ed è un aspetto da sfruttare al massimo. Ma andiamo ad analizzare e ad affrontare partita per partita, e quindi adesso con la testa stiamo pensando soltanto all’Ascoli”. Bene , giusto : domenica 18 ore 15, allo Stirpe, si gioca Frosinone vs. Ascoli !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fiuggi, polemica social per la battuta infelice di Max Tortora ai “Soliti Ignoti”

  • Coronavirus, le prime ordinanze dei Sindaci ciociari: quarantena per chi arriva dal Nord

  • Cassinate, muore a quarant'anni mentre guarda la tv

  • Cassino sotto choc, muore dopo un grave malore il professor Raffaele Di Mambro

  • Coronavirus a Colleferro, una giornata di allarmismi ingiustificati. Ecco cosa è successo

  • Cassinate, nonna Teresa muore a distanza di poche ore dall'adorato nipote

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento