Sale l'attesa in città per la semifinale dei playoff contro il Cittadella

La squadra veneta ha pareggiato in casa contro il Bari e si è portata a casa la possibilità di continuare a sognare la serie A. Il Palermo sfiderà il Venezia di Inzaghi

Con le partite disputate ieri (Cittadella-Bari 2 a 2 , e Venezia-Perugia 3 a 0) si è definito il quadro delle semifinali di play off per la promozione in Serie A : mercoledì 6 giugno alle ore 18.30 Cittadella-Frosinone e alle 21 Venezia-Palermo; domenica 10 giugno alle ore 18.30 le gare di ritorno con Palermo-Venezia e alle 21 Frosinone-Cittadella.

Cittadella - Bari

La squadra veneta, che aveva ottenuto di giocare in casa la gara contro la compagine pugliese dopo la decisione della scorsa settimana del Tribunale, pareggia con il Bari. I pugliesi vanno avanti con Galano (50'), poi doppietta di Bartolomei (59' e 69'). Nenè (88') allunga la sfida ai supplementari ma il 2-2 premia i veneti per il miglior piazzamento in classifica. Proprio questa la situazione finale che il Bari non avrebbe voluto che si verificasse. Il Cittadella se la vedrà in semifinale con il Frosinone.

Venezia- Perugia

La sifda del turno preliminare dei playoff di Serie B è stata cosa facile per il Venzia di Inzaghi che batte gli avversari umbri di Alessandro Nesta con un netto 3-0. Le reti sono state di Stulac (30'), Modolo (74') e Pinato (83'). Dunque il Palermo sfiderà il Venezia.

Una settimana difficile ed intensa

Una settimana molto intensa ed emozionante, che sarà seguita da quella successiva con la finale per la promozione nella massima serie italiana. Una settimana da vivere con la massima concentrazione, tra giocatori e tecnico, con il sostegno e l’accompagnamento di tutta la società, dei tifosi, degli appassionati e di tutti i cittadini del capoluogo e della provincia ciociara, convinti che il traguardo sia ottenibile, dopo le delusioni e le sofferenze patite nel finale del campionato cadetto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si deve puntare alla vittoria

La rosa dei giocatori canarini dovrebbe essere a punto e al completo, e sarà compito del tecnico Moreno Longo calibrare le scelte adeguate e opportune per i primi due spareggi, quello in terra padovana e poi quello tra le mura amiche dello Stadio Stirpe, che sicuramente risulterà esaurito in ogni ordine di posti. Certamente la squadra frusinate punterà a conquistare due belle e convincenti affermazioni, ma teniamo anche conto che, in caso di parità al termine dei due match, passerebbe il turno la squadra che ha terminato la stagione regolare del campionato più in alto in classifica; nei due spareggi in questione tali squadre sono Frosinone e Palermo. Ma è bene puntare al traguardo massimo, ovvero la vittoria, evitando calcoli che potrebbero saltare in aria per un episodio fortuito, ricordando la rete segnata dal Foggia allo Stirpe nell’ultimo minuto di gioco del campionato, quando già giocatori, tecnico, dirigenti, spettatori e tifosi stavano pregustando la promozione diretta in Serie A .

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, test rapidi per tutti: la Regione Lazio invoca un'unica strategia nazionale

  • Cassinate, esplode una bomba da guerra in un campo dove bruciavano sterpaglie

  • Coronavirus, infermiera positiva 'evade' dalla quarantena e torna al lavoro in ospedale

  • Coronavirus, trend dei contagi stabile in Ciociaria. Una 15enne trasferita da Frosinone al Bambino Gesù

  • Coronavirus, contagi raddoppiati in poche ore a Valmontone

  • Coronavirus, la storia di Pina, Vigile del Fuoco discontinuo che sta combattendo per la vita

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento