Frosinone - Moreno Longo: "Finalmente giochiamo in casa, qui dobbiamo costruire la nostra salvezza"

Il tecnico ha parlato della Sampdoria: "I doriani hanno un'identità ben precisa. Sarà difficile ma noi proveremo a vincere"

Ha parlato poco fa il tecnico del Frosinone, Moreno Longo. Buone notizie in casa giallazzurra: tanti calciatori recuperati per la sfida di domani sera contro la Sampdoria.

Situazione infermeria - "Abbiamo recuperato tutti i calciatori ad eccezione di Gori che sta completando il suo recupero. Credo che il 28 dovrebbe avere l'ultimo esame per l'ok medico per disputare le partite. Paganini e Dionisi torneranno verso gennaio. Per quanto riguarda i nazionali, Hallfredsson e Cassata sono rientrati ieri, valutiamo quello che è il loro stato di forma. Vediamo domani mattina se impiegarli dal primo minuto o a partita in corso. Ciofani e Campbell partiranno dalla panchina, perché non hanno nelle gambe più di uno scampolo di gara. Però siamo contenti perché abbiamo un Daniel Ciofani in più che è importantissimo per noi, e il costaricense, sul quale abbiamo puntato tantissimo in estate, che può essere determinante a partita in corso".

La gara con la Sampdoria - "Partite abbordabili in Serie A non esistono, per cui non dobbiamo pensare che possa essere un incontro diverso rispetto a quelli disputati nelle prime giornate. Non dimentichiamoci che la Samp lo scorso anno si stava giocando l'Europa League. Sappiamo che domani sera sarà un impegno probante, ma con la grande differenza che giocheremo davanti al nostro pubblico e con tre partite sulle gambe. Giocheremo solo per vincere. Sicuramente affrontiamo una squadra che ha un'identità ben precisa. Un 4-3-1-2 fatto a immagine e somiglianza del suo allenatore. A loro piace molto palleggiare tra le linee e dovremo essere bravi a bloccargli le fonti di gioco. Quello che c'è da temere della Samp è la loro armonia di gioco. Tutto quello che fanno lo eseguono bene, in maniera fluida e organizzata. È una squadra costruita con giocatori che hanno caratteristiche perfette per svolgere questo modulo. Dovremo pensare al collettivo, perché per quanto riguarda i singoli uomini hanno dei giocatori che ti possono risolvere la partita con una giocata".

La presunta penalizzazione - "Non ho toccato quest'argomento con i miei giocatori, perché le nostre energie sono esclusivamente riservate al campo. Noi siamo sereni perché non c'è nulla di grave da temere. Dalle prove video si vede che quel pallone tirato in campo non influisce in nessuna azione del Palermo, per cui siamo sereni vedendo quel filmato. La squadra deve rimanere fuori da qualsiasi tematica che non riguardi l'aspetto sportivo e tecnico. Noi domani finalmente giocheremo davanti al nostro pubblico, e in questo stadio davanti a questi tifosi dovremo costruire la nostra salvezza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anagni, 15enne muore durante l' elitrasporto al Bambino Gesù

  • Sora, muore a soli 35 anni l'autotrasportatore Gianluca Caschera

  • Anagni - Colleferro, brutto incidente in A1. Lunghe code in direzione nord

  • Villa Santa Lucia, va da un concessionario per acquistare una nuova auto e muore

  • Cassino, raccapricciante scritta nei confronti del segretario della Lega giovani

  • Incidente alla stazione di Ceccano, una persona finisce sotto al treno

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento