Serie B - Frosinone-Venezia 1-1, i giallazzurri sprecano troppe occasioni. Cronaca e pagelle

I giallazzurri riprendono la partita grazie a Capuano e poi sprecano tante occasione per portare a casa i tre punti. Un pareggio che lascia l'amaro in bocca. Ora martedì impegno con il Perugia

FROSINONE (4-3-1-2): Bardi; Brighenti (11’ st Salvi), Ariaudo, Capuano, Beghetto; Paganini, Maiello, Haas; Ciano; Trotta, Novakovich (8’ st Dionisi, 28’ st Citro).
A disposizione: Iacobucci, Bastianello, Zampano, Gori, Rohden, Matarese, Tribuzzi, Vitale, Krajnc.
Allenatore: Nesta.

VENEZIA (4-3-3): Lezzerini; Fiordaliso, Modolo, Cremonesi, Felicioli (36’ st Ceccaroni); Zuculini, Fiordilino, Maleh (20’ st Lollo); Capello; Bocalon, Montalto (25’ st Di Mariano).
A disposizione: Bertinato, Casale, Vacca, Senesi, Caligara, Gaviolio, Zigoni, Simeoni, Lakicevic.
Allenatore: A. Dionisi.

Marcatore: 8’ st Capello, 19’ st Capuano.

I giallazzurri riprendono la partita grazie a Capuano e poi sprecano tante occasione per portare a casa i tre punti. Un pareggio che lascia l'amaro in bocca. Ora martedì impegno con il Perugia.

Frosinone - Il Venezia si presenta al Benito Stirpe con il tridente formato da Capello, Bocalon e Montalto. Il Frosinone risponde con il 4-3-1-2, esordio dal primo minuto per Novakovich. Al minuto 7 Trotta scalda le mani a Lezzerini con un tiro di sinistro da posizione defilata. Dieci minuti più tardi ci prova Ciano di destro, palla alta sulla traversa. All'ultimo minuto del primo tempo Paganini sfiora la rete di testa, sfera che finisce alta di poco. Primo tempo che termina 0-0. Al 53' il Venezia passa in vantaggio: cross dalla sinistra, uscita a vuoto di Bardi, colpo di testa di un attaccante lagunare che trova libero Capello che deposita in rete a porta vuota. Il Frosinone trova subito il pareggio al 64': cross di Beghetto sulla sinistra che trova Capuano all'impatto di testa. Nulla può Lazzerini nella circostanza. Al 75' ci prova Di Mariano da fuori, Bardi respinge con i pugni. Al minuto 84 ci prova Ciano su punizione, palla alta. Clamorosa palla gol per Citro a quattro dalla fine che, da solo davanti al partire, si fa respingere la conclusione di sinistro. Ancora l'ex di turno che spreca una clamorosa occasione all'89 tirando alto da ottima posizione. Proprio all'ultimo secondo la più nitida occasione per il vantaggio del Frosinone: cross di Beghetto che trova Paganini libero di impattare di testa da due passi, palla che centra in pieno la traversa. È l'ultima emozione della partita. Sfida che si chiude 1-1. Un Frosinone troppo sprecone getta al vento due punti preziosi.

Le pagelle: Bardi uscita a vuoto. Capuano goleador e non solo

Bardi 4.5: non compie parate degne di nota, tranne su una botta da fuori di Di Mariano. L'errore in uscita sul momentaneo gol del vantaggio degli ospiti è grossolano. Da rivedere anche in qualche appoggio con i piedi.

Brighenti 5: non spinge mai sulla corsia di competenza, anche se a dire il vero nel primo tempo in fase di non possesso la difesa passa spesso a tre. Sbaglia comunque troppi appoggi. 

Ariaudo 6: vista la fisicità di Montalto, perde qualche duello di troppo di testa, ma tiene bene con esperienza.

Capuano 7: segna un bellissimo gol di testa (da bomber vero) e comanda egregiamente la linea difensiva.

Beghetto 6.5: suo l'assist per il gol di Capuano. Poteva bissare anche nel finale con il lancio che porta Paganini a colpire la traversa da ottima posizione.

Haas 5.5: partita dai due volti. Bene nel primo tempo, male nella ripresa. Forse con il passare dei minuti ha accusato un po' la fatica.

Maiello 5: Dionisi gli mette addosso Capello e il suo gioco ne risente. Troppo lento di testa e gambe questa sera.

Paganini 6: poteva bissare il gol all'ultimo minuto con l'Ascoli, ma questa volta la traversa gli nega la gioia del gol. Quello che dà e prende sempre più calci in mezzo al campo. 

Ciano 5: irriconoscibile. Basterebbe questo per commentare la partita di Ciano. Un po' meglio nel finale, ma  il vero Ciano ancora non si è mai visto. 

Novakovich 5.5: non positiva la sua prima da titolare, anche se c'è da dire che viene servito poco dai compagni.

Trotta 5.5: fa sempre tutto bene fino alla conclusione, ma proprio sul più bello si perde. E un attaccante non può fare a meno di questo fondamentale per essere decisivo.

Dionisi SV: entra, prende un giallo e si fa male.

Salvi 5.5: prova a dare qualcosa in più sulla destra, ma non incide come vorrebbe.

Citro 5: getta al vento due grossolane occasioni per segnare. Positivo il suo impatto con la partita, ma i gol mancati  pesano troppo sul giudizio.

Nesta 5.5: squadra ancora senza carattere. Il Frosinone è andato sotto in tutte e quattro le partite di quest'avvio di stagione. Ed è inammissibile che una squadra debba andare sotto per iniziare a far sul serio. La sensazione è che lui debba lavorare, più che sulla tattica, proprio sulla testa dei calciatori. Dopo l'ottima prova con la Virtus Entella, forse Zampano meritava un'altra chance dal 1'.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roccasecca, la sua moto si scontra con un'auto e muore a ventotto anni

  • Weekend in Ciociaria, cosa fare sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Cassino, violento scontro una moto ed un'auto. Ragazzo rischia di perdere una gamba (foto e video)

  • Giovane vola giù dal balcone in piena notte e muore sul colpo

  • Scappa di casa con la figlioletta. Torna, la lascia con il padre e se va dal suo nuovo amore conosciuto in rete

  • Incidente sul lavoro, falegname si amputa tre dita di una mano, è grave

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento