Giuseppe Zagarella e Claudia Andolina, doppietta siciliana alla Marathon Parco dei Monti Ausoni e Lago di Fondi

Rinnovato successo per la Marathon del Lago di Fondi che da quest'anno ha accostato il nome del Parco dei Monti Ausoni. Sono stati 300 i partecipanti alla manifestazione griffata Asd Cicloamatori Fondi e sotto l'egida della Federciclismo Lazio che...

image

Rinnovato successo per la Marathon del Lago di Fondi che da quest'anno ha accostato il nome del Parco dei Monti Ausoni. Sono stati 300 i partecipanti alla manifestazione griffata Asd Cicloamatori Fondi e sotto l'egida della Federciclismo Lazio che ha sancito la chiusura del Trofeo Parchi Naturali-Mtbonline.it-Cicli Lombardo e della finale All Star con i gironi Nord (Ima Scapin), Centro (I Sentieri del Sole e dei Sapori) e Sud (Trofeo dei Parchi Naturali) nella nuova cornice di partenza e di arrivo posta a Villa Demetriana in contrada San Magno tra Fondi e Monte San Biagio.

La gara regina marathon di 63 chilometri ha affrontato a tutta velocità le stradine sterrate della Piana di Fondi con l'omonimo lago e le cascate del fiume di San Vito. L'ascesa delle Calamete con punte al 25%, la Forcella Buana e i ruderi di Acquaviva hanno fatto una decisa selezione nel gruppo dei big composto inizialmente da Giuseppe Zagarella (Team Lombardo Bike), Pasquale Sirica (Cicloo Bike Team), Luigi Ferritto (Frw Factory), Angelo Bonaventura Degioia (Vejus-Tmf-Cicli Magnum), Vincenzo Della Rocca (Cubulteria Bike), Salvatore Palazzolo (Asd Sportinsieme 2000), Rosario Ferlito (Mongibello Mtb Team), Giuseppe Zarli )Angelo Mirtelli (Ciociaria Bike), Guido Cappelli (Nw Sport Cicli Conte Fans Bike) e Matteo De Bonis (Cicli Rebike Fondi).

Fino al traguardo è stata una cavalcata solitaria per Zagarella: il biker di Avola (Siracusa), uscito in avanscoperta negli ultimi 20 chilometri e leader del gran premio della montagna di Vallecorsa, ha preceduto un Ferritto in splendida forma (che ha conquistato la graduatoria finale assoluta delle All Star per la seconda volta dopo Montalcino nel 2012 e la quarta di fila nella sua categoria) e Della Rocca.

Ancora Sicilia con Caltanissetta, la città di origine della biker élite Claudia Andolina (Team Lombardo Bike) che si è aggiudicata la gara femminile mettendosi alle spalle una folta concorrenza composta da Maria Grazia Cornacchia (Squadra Corse Freebike), leader a sua volta tra le master femminili, Nunzia Gammella (Cicloo Bike Team), Patrizia Tropiano (Team Sereco Nocinbici), Maria Lucia Minervino (Superteam Pedala), Federica Torni (Team Bike Miranda), Ottavia Musci (Biking Team Cassano) e Camilla Lenti (Cicloamatori Avis Bisceglie).

Oltre a Zagarella (élite), Ferritto (master 2), Palazzolo (élite sport), Ferlito (master 1), Cappelli (master 3), Andolina (donne élite), Gammella (master donna 1) e Cornacchia (master donna 2), primati di categoria sul lungo ad appannaggio di Vittorio Pallino (Bike&Sport Team) tra i master 4, Gianpiero Saraga (Due Ponti Bikelab) tra i master 5, Antonio Fusco (Nw Sport Cicli Conte Fans Bike) tra i master 6 e Vincenzo Cestra (Ciociaria Bike) tra i master 7+.

La point to point di 37 chilometri si è disputata con l'arrivo fissato nella Sughereta di San Vito a Monte San Biagio dopo 3 chilometri di salita: sul gradino più alto del podio è salito Vincenzo Cammisola con alle spalle i compagni di squadra Mattia Pannone e Davide Tedesco, più indietro il resto degli inseguitori con i migliori juniores Stefano Gaudio (Prd Sport Factory Team), Giuseppe Ardizzone (Team Lombardo Bike) e Giulio Gaudio (Prd Sport Factory Team).

Ancora il marchio Re-Bike Fondi in evidenza sulla point to point con Alessandra Rosati che ha monopolizzato il podio al femminile mettendosi alle proprie spalle Pasqualina Capolongo (Cycling Sport Nola) e Anna Paola Rella (Asd Magnarota).

Oltre a Cammisola (master 1), Pannone (master junior), Tedesco (élite sport), Gaudio (juniores) e Rosati, primati di categoria sulla point to point ad appannaggio di Luca Luigi Caterino (Asd Dilettantistica Ride4Fun) tra i master 2, Daniele Trapani (Asd Provis Bike) tra i master 3, Salvatore Pagliaroli (Cicli Rebike Fondi) tra i master 4, Antonio Ronci (Ciclotech Mtb Runners) tra i master 5, Umberto Greggi (Ciclotech Mtb Runners) tra i master 6 e Paolo Parisella (Peloso Team) tra i master 7+.

Nel dopo gara i locali del ristorante Il Mulino hanno ospitato il ricco cerimoniale delle premiazioni al termine di una manifestazione che ha visto premiati gli sforzi, i sacrifici e la passione della vasta community dei bikers appartenenti al Trofeo dei Parchi Naturali e ai Sentieri del Sole e dei Sapori, i circuiti di riferimento del fuoristrada del Centro e del Sud Italia che hanno a sua volta celebrato i propri campioni con la consegna delle maglie All Star ai primi cinque di ogni categoria amatoriale, sia maschile che femminile, alla presenza di Salvatore De Meo (sindaco di Fondi), Anelio Ferracci (vice sindaco di Vallecorsa), Luana Colabello (assessore ai lavori pubblici di Monte San Biagio), Crescenzo Fiore (direttore dell'ente regionale Parco Naturale dei Monti Ausoni), Michele Carella (componente commissione FCI fuoristrada) Federico Campoli (consigliere FCI Lazio), Enrico Rizzi (consigliere FCI Lazio), Gaetano Senesi (consigliere provinciale FCI Latina), Riccardo Sgammotta (componente staff Sentieri del Sole e dei Sapori) e Gino Marcantonio (factotum della manifestazione di Fondi e tra i fondatori del Trofeo dei Parchi Naturali assieme a Luciano Ciminelli e Michele Carella) nella suggestiva cornice del Castello Baronale di Fondi.

LINK

http://www.mtbonline.it/Risultato/1181/1/ classifiche gara marathon

http://www.mtbonline.it/Risultato/1181/2/ classifiche point to point

http://www.marathonlagodifondi.it/index.php/fotogallery/category/5-19-marathon-lago-di-fondi galleria fotografica

Potrebbe interessarti