L'Assitec torna alla vittoria contro il Ferraro Volleyball Lamezia

"È stata una partita tosta - ha detto Coach Luca D'Amico - ed averla vinta ci da ancora maggior soddisfazione"

L'Assitec Volleyball Sant'Elia Fiumerapido torna alla vittoria. Lo fa a Pianopoli, in terra calabra, rimontando due set alla Ferraro Volleyball Lamezia, sabato scorso, nella gara valevole per la decima giornata del campionato nazionale di pallavolo femminile serie B1.

La gara

È stata una partita dura per entrambe le squadre. Lamezia è entrata subito in partita mentre le ragazze di coach Luca D'Amico hanno impiegato un pò di tempo per entrarci seriamente. Il primo set si chiude 25-16 per la squadra di casa, l'attacco santeliano non riesce a dare intensità alla propria azione e in difesa c'è qualche incertezza di troppo. Leo Gatto e compagne partono con un altro piglio nel secondo set che è una vera lotta punto a punto. Un parziale equilibratissimo in cui L'Assitec spreca un setball con il centrale Barbara Murri, che non riesce a mettere in campo una palla difesa male da Lamezia e tornata nel campo avversario. Unica sbavatura di una buona gara per la giocatrice aquilana. La squadra di casa mette a segno i due punti successivi e si aggiudica anche il secondo set 26-24. Coach Luca D'Amico chiama a raccolta la squadra durante il cambio di campo, parla e gesticola in modo serafico, invita le ragazze alla calma, per lui a dispetto del risultato la gara è ancora in bilico. 

Il terzo set

Nel terzo set la musica cambia, L'ASSITEC non da scampo al Lamezia che cade sotto i colpi di Irene Botarelli, oltre i trenta punti anche in questa gara e della schiacciatrice Miriam D'Arco che alla fine della gara collezionerà un bottino di 17 punti. In sostanza Sant'Elia si impone 25-19. Inizia la rimonta. Non c'è storia nemmeno nel quarto set, Leo Gatto macina gioco e soluzioni alternative che vedono protagonisti tutti gli attaccanti. Botarelli è inarrestabile, Federica Giglio sale anche lei in cattedra, chiuderà la gara con 13 punti all'attivo, mentre in difesa il libero Elitza Krasteva, al rientro in campo per tutta la gara dopo l'infortunio, è una sicurezza. L'Assitec annichilisce Lamezia 25-17. Si va al tie break. Il quinto set è ricco di emozioni, una lotta punto a punto nonostante Sant'Elia riesca ad andare in vantaggio 4-0. Si cambia campo sull'8-7 per i padroni di casa. Ancora testa a testa fino al 14 pari, poi all'Assitec annulla tre palle match alla Ferraro e chiude il set con un bel colpo in diagonale di Giglio e un'attacco di Lamezia out dopo due difese eccezionali di Irene Botarelli. 

Il commento di coach Luca D'Amico

"È stata una partita tosta - ha detto Coach Luca D'Amico - ed averla vinta ci da ancora maggior soddisfazione. Nei primi due set ci siamo accorti che la squadra avversaria non giocava come ci aspettavamo, quindi con le ragazze abbiamo adottato soluzioni tattiche diverse e le cose sono andate poi per il verso giusto.  Abbiamo ora un'altra gara impegnativa, in casa, contro Modica in cui dobbiamo per forza fare punti. Serviranno testa e cuore come a Pianopoli per avere la meglio su un avversario preparato e in forma. Vogliamo regalare una buona performance ai nostri tifosi, scenderemo in campo, senza paura". 

L'Assitec Volleyball Sant'Elia è ora a quota 11 punti e guida un "trenino" di tre squadre a pari merito prima del fanalino di coda Scafati.

Potrebbe interessarti

  • Coop, ultima settimana di attività: chiusura fissata per il 22 giugno

  • Incendio alla Mecoris, livelli di Pm10 alti. Chiusi gli uffici pubblici e stop alle attività private

  • Ha pedalato per 19 ore di seguito lungo i tornanti di Montecassino, è record

  • Il Lazio Pride? Una partenza con il botto

I più letti della settimana

  • Coop, ultima settimana di attività: chiusura fissata per il 22 giugno

  • Brucia azienda di smaltimento rifiuti speciali, nube nera su Frosinone. Aria irrespirabile

  • Ceprano, giornalista muore dopo essere stata al pronto soccorso, sequestrata la salma

  • Roccasecca, tre vigili urbani non vanno in processione: condannati a sei mesi di carcere

  • Strangolagalli, imprenditrice di 47 anni, schiacciata da un muletto, una morte tinta di giallo

  • Alatri, scopre il tradimento del marito e armata di bastone tende un agguato alla rivale

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento