La Scuba Frosinone conquista il derby con Cassino

Vittoria meritata per i ragazzi di Calcabrina, avanti nel punteggio dal primo all’ultimo minuto, pur senza riuscire mai a distanziare gli avversari, cui va dato il merito di essere rimasti sempre agganciati

La Scuola Basket Frosinone fa suo il derby con il Basket Cassino (battuto 75-70) e mantiene la testa della classifica in coabitazione con Santa Severa e Carver, anch’esse vincenti rispettivamente con Scuola Basket Roma e Lazio. 

Si tratta del primo successo casalingo per la Scuba che nell’unica gara interna giocata precedentemente si era dovuta arrendere proprio alla Carver. Vittoria meritata per i ragazzi di Calcabrina, avanti nel punteggio dal primo all’ultimo minuto, pur senza riuscire mai a distanziare gli avversari, cui va dato il merito di essere rimasti sempre agganciati. Fin dall’inizio, però, Frosinone sembra trovare più ritmo in attacco, partendo forte con un Cara subito ispirato. Dopo qualche minuto crescono le difese: quella frusinate lascia agli avversari solamente dieci punti nella prima frazione, dall’altra parte invece si mette in ritmo anche Ceccarelli e la Scuba prova subito ad allungare (17-10). Nella seconda frazione Cassino tenta di riavvicinarsi sfruttando la sua fisicità che produce una serie di rimbalzi offensivi, oltre a questo Granata e La Mura si sbloccano dall’arco ma la Scuola Basket resta avanti grazie a Briglianti, autore di giocate importanti prima dell’intervallo. Si torna negli spogliatoi sul 34-31 e nell’intervallo è il pubblico a diventare protagonista con il gioco promosso dal match sponsor Sfizi e Delizie, che ha messo in palio un cornetto gigante per gli autori di un canestro da centrocampo. Ad aggiudicarselo, fra gli oltre 50 partecipanti, i giovani Alessandro Testani e Gabriele Fricchione. 

Alla ripresa del gioco torna a incidere la difesa di Frosinone che sistema i problemi a rimbalzo nella propria metà campo con un preziosissimo Fassiotti a non far rimpiangere Briglianti, nel secondo tempo a lungo in panchina per problemi di falli. Cassino si affida a Odone e ad alcuni viaggi in lunetta, mentre Cara torna a trovare il canestro con continuità e potrebbe scavare un solco se non fosse per Barrella nel finale del terzo periodo. La Scuba comunque apre l’ultimo quarto con sette punti di margine ma vede gli avversari tornare fino a -1 con 7’ sul cronometro, dopo un fallo tecnico fischiato alla panchina di casa. Ceccarelli però sblocca subito i suoi e a 5’ dal termine arriva un’azione da cinque punti per la Scuba, dopo un antisportivo subito da Fassiotti e la tripla di Cara sulla rimessa successiva. Il +8 riguadagnato viene gestito con freddezza dai frusinati nonostante un finale ad alta tensione, dove sale ulteriormente il già elevato livello di fisicità dell’incontro. Gli assalti di Cassino con Barrella e Odone vengono rintuzzati puntualmente dai padroni di casa che però sbagliano qualcosa di troppo dalla lunetta e vedono gli ospiti tornare fino a -3. La rimonta comunque non si concretizza e quando, con poco più di un minuto da giocare, viene espulso Granata per un brutto fallo su Cara, la Scuba può iniziare a festeggiare la vittoria.

A fine gara coach Calcabrina si dichiara soddisfatto per il risultato e lo spirito messo in campo dalla sua squadra, sottolineando alcuni aspetti da correggere per il futuro: "Siamo stati sempre avanti ma non abbiamo avuto la capacità di ammazzare la partita, tanto è vero che ce la siamo giocata fino alla fine. In quel caso siamo riusciti a piazzare il colpo decisivo, anche se abbiamo dato a Cassino la possibilità di pareggiare, quando hanno tirato dall’arco sul -3, fallendo l’aggancio. Sarebbe servita più lucidità ma abbiamo mostrato carattere, in particolare vorrei elogiare il capitano Rocchi ha giocato con un infortunio alla gamba ed è stato comunque in campo nei minuti decisivi. È stata una partita molto fisica, con un metro arbitrale che ha concesso fin troppo ma siamo stati bravi a lottare. Abbiamo però sofferto tanto nel pitturato, 30 seconde opportunità lasciate agli avversarsi sono un’enormità e su questo dovremo lavorare molto”.

Ora per la Scuba due settimane per ricaricare le batterie e prepararsi al prossimo impegno, di nuovo in casa, il 7 Dicembre contro la Scuola Basket Roma. Nel prossimo weekend i frusinati saranno spettatori interessati delle gare del settimo turno, avendo disputato in anticipo la sfida con Veroli. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I dettagli del tentato omicidio. Dopo la discussione, lo sparo alla testa mentre era in auto

  • Cassino, gli arriva una cartella da oltre 1000 euro dopo una firma di un corriere

  • Alatri, Giancarlo Straccamore trovato morto nella sua abitazione

  • Omicidio Mollicone, Lavorino alle Iene: "Serena uccisa dal brigadiere Santino Tuzi"

  • Raid notturno a casa della fidanzata dell'albanese che ha sparato ad un suo connazionale

  • Buone notizie per l’ospedale di Frosinone, ostetricia e ginecologia premiati con due bollini rosa

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento