Rally, Pico 2015 aperto anche alle storiche

Sarà certamente una data da segnare in agenda, quella del 30 e 31 maggio, quando per la prima volta nella sua storia si accenderanno i motori del 37° Rally di Pico, che quest’anno aprirà anche alle auto storiche.

LOGO GARA

Sarà certamente una data da segnare in agenda, quella del 30 e 31 maggio, quando per la prima volta nella sua storia si accenderanno i motori del 37° Rally di Pico, che quest’anno aprirà anche alle auto storiche.

Organizzato da un nuovo e dinamico comitato, l’evento valido per il Trofeo Rally Nazionale della Quinta Zona si pone tra le grandi novità della stagione nel calendario sportivo nazionale, visto l’anticipo di data in luogo del solito settembre.

Storia, agonismo ed anche spettacolo saranno quindi l’essenza di questa nuova gara, che si prefigge anche di essere veicolo di promozione dell’ampio fazzoletto di territorio che attraverserà, peraltro in un periodo che guarda alla bella stagione, al posto dell’autunno.

Pico, ma anche gli altri centri interessati dall’evento, saranno quindi unite dallo sport, da questo rally che ha scritto pagine di storia nazionale in campo sportivo, tra Prove Speciali e trasferimenti, saranno diversi i comuni attraversati. Sono state previste ben 9 Prove Speciali compresa quella spettacolo che toccherà il centro di Pico e più precisamente Piazza Ferrucci, con il cuore pulsante partenza ed arrivo dell’evento previsto ovviamente a Pico. Particolare cura è stata data al disegno del tracciato di gara, concepito utilizzando Prove Speciali che hanno fatto la storia della specialità, e nuovi tratti di strada che non offrono grandi riferimenti agli equipaggi in virtù del loro nuovo inserimento. Un disegno di gara che, come già accennato, vuole dare un sostegno alla promozione dei luoghi attraversati. Insomma lo sport come promozione territoriale, in questa fase che vede ancora lontano l’ingresso nella fase pre-gara vera e propria, intanto è alto l’interesse di piloti e team verso la gara ciociara da anni riferimento rallistico del centro sud. Diversi piloti del giro del massimo campionato nazionale e dei trofei in queste settimane si sono informati sul format della gara, chissà che qualcuno non decida di “utilizzare” proprio la gara picana quale gara test per il loro programma sportivo. Dall’altra parte, quando chilometraggio, complesso tasso di difficoltà e asfalti di vario genere, sono decisamente una grande occasione per provare nuove soluzioni tecniche nella massima sicurezza e con tutti i servizi di una gara, al contrario di un test privato. La gara invece prenderà il via alle ore 20.01 del 30 maggio, per concludersi alle ore 18.04 del giorno successivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colleferro, Amazon apre entro fine anno. Al via le assunzioni, le figure ricercate e le condizioni

  • "Mia madre umiliata da un infermiere prima di morire" la drammatica denuncia sul web

  • Pontecorvo, incidente di via Leuciana, perde la vita l'autotrasportatore Tommaso Pulcini

  • È Gaetano Bonanni di Segni il ciclista trovato morto sull’Anticolana

  • Lascia i figli di 2 e 5 anni da soli a casa tra lo sporco per andare da amici

  • Il Magicland pronto per la nuova stagione ma scompare la parola Valmontone, una sconfitta della classe politica locale

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento