La Scuba Frosinone fa visita al Serapo Gaeta

“Sarà una gara molto impegnativa - aggiunge il capitano Renato Rocchi - perché andremo su un campo storicamente difficile, dove c’è sempre una bella cornice di pubblico"

Torna a giocare in trasferta la Scuola Basket Frosinone dopo la sconfitta della scorsa settimana contro Carver Cinecittà. Domenica 10 Novembre (ore 19) per la quinta giornata di regular season i ciociari faranno visita al Serapo Gaeta, squadra ferma a quota 2 punti.

I pontini hanno conquistato il loro unico successo nell’opening weekend di Anagni, poi sono stati costretti al riposo per il rinvio del match con Ciampino e infine hanno rimediato due sconfitte consecutive: la prima in casa contro il Pyrgi Santa Severa, la seconda nella scorsa giornata a Velletri, dove i ragazzi di Cianciaruso si sono arresi sul punteggio di 84-77. Nonostante la classifica finora non sorrida, quella gaetana è una formazione di tutto rispetto, che può contare su una bella dose di talento, specialmente nel reparto esterni con il terzetto formato da Richotti (esperto play argentino ex Scauri), Norbedo (reduce dalla vittoria della C Gold con Formia) e Scampone, prodotto del vivaio di Scauri.

Frosinone, dal canto suo, vorrà riscattare la battuta d’arresto dell’ultimo turno per continuare la sua corsa nelle primissime posizioni del Girone A, come dichiara alla vigilia l’head coach Francesco Calcabrina:Contro Cinecittà abbiamo dimostrato di essere una squadra che può ambire ai vertici, ora contro Gaeta affronteremo un altro test impegnativo. Si tratta di una squadra che può contare su diversi ottimi giocatori, specialmente nel reparto guardie, completando il roster con alcuni ragazzi del proprio settore giovanile che garantiscono affidabilità. Rispetto alle ultime uscite, dovremo essere più bravi a leggere i diversi momenti della partita, capendo quando bisognerà alzare il ritmo e quando, invece, giocare un basket più controllato. In particolare mi aspetto maggiore attenzione dal punto di vista difensivo: sarà necessario limitare i secondi tiri concessi agli avversari e migliorare la nostra transizione difensiva”.

“Sarà una gara molto impegnativa - aggiunge il capitano Renato Rocchi - perché andremo su un campo storicamente difficile, dove c’è sempre una bella cornice di pubblico. Contro la Carver abbiamo fatto molto bene per tre quarti ma non siamo riusciti a chiudere il match, in ogni caso abbiamo dimostrato di potercela giocare alla pari contro una delle squadre più attrezzate, significa che limando alcuni dettagli potremo dare fastidio a chiunque. Rispetto allo scorso anno Gaeta ha aggiunto Richotti, un play di assoluto livello, inoltre ha diversi elementi molto atletici. Noi cercheremo di spostare il nostro gioco vicino al canestro, abbiamo le caratteristiche adatte per tornare a casa con una vittoria”, conclude il regista della Scuba.

L’incontro si giocherà al Pala Marina, impianto collocato proprio a ridosso della spiaggia di Serapo. Ad alzare la palla a due ci sarà il signor Tommaso Alberto Salamone di Roma che dirigerà la sfida insieme al concittadino Andrea Marcocchia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Weekend in Ciociaria, cosa fare sabato 16 e domenica 17 novembre

  • Colleferro, commozione e lacrime al funerale di Giuseppe Sinibaldi (foto)

  • San Vittore, terribile schianto in A1: giovane autista perde una gamba

  • Fuori in permesso, non fa ritorno al carcere di Frosinone. Ricercato un pericoloso detenuto

  • Cassino, autista ferito e trasferito dopo ore: esposto dei familiari contro il pronto soccorso

  • Maltempo, dopo la pioggia è il forte vento a fare danni in Ciociaria. A Cassino grosso albero cade su via Casilina (foto)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento