Grande Virtus Cassino al termine del 2017: i numeri non mentono

Nel bilancio del campionato dei rossoblu finora emergono soddisfazioni e ottimi posizionamenti quanto a rimbalzi, assist, difesa e offensiva

Il Campionato Nazionale di Serie B 2017-18 di pallacanestro è giunto al classico giro di boa. Si è difatti concluso, con la disputa delle gare del quindicesimo turno, il girone di andata della regular season. Tutti, dunque, hanno incontrato tutti e adesso in occasione della sosta per le festività natalizie, sotto l’albero è possibile per ogni compagine tracciare un primo bilancio.  E così al termine del girone di andata anche la Virtus Cassino dà i numeri. E sono numeri sui quali soffermarsi a riflettere dal momento che il gioco della palla a spicchi è sport fatto anche di numeri, ma soprattutto perché al termine della lettura di questo articolo il lettore potrà rendersi conto come molti luoghi comuni siano assolutamente privi di fondamento. Sono i numeri a dirlo e i numeri non mentono mai.

Il bilancio

La Banca Popolare del Cassinate è al suo quarto anno di militanza nella terza serie nazionale dei campionati cestistici. Vi approda nell’anno di grazia 2014 dopo la cavalcata vincente nell’allora (dopo la riforma dei campionati la DNC diverrà un campionato regionale, ndr) campionato nazionale di serie C, la denominata DNC (Divisione Nazionale C) targata “2013-14”.

Trend positivo

Prima apparizione in serie B nell’anno sportivo 2014-15. E al termine del girone d’andata i benedettini virano con 8 punti nel paniere nei bassifondi della classifica. Seconda apparizione nel Campionato Nazionale di serie B, anno sportivo 2015-16, e le “V” rossoblù conquistano 18 punti nel girone di andata. Fanno meglio i cassinati l’anno scorso, stagione 2016-17. Cassino gira al termine del girone di andata con 20 punti del paniere. Ma il trend positivo non si ferma e Del Testa e compagni sabato scorso inanellano la “nona” vittoria consecutiva battendo il record societario di punti. Infatti i virtussini di Cassino raggiungono quota 22 assestandosi al quarto posto in classifica alle spalle del duo di testa Barcellona-Palestrina che comandano la classifica con 26 punti e di Valmontone che di punti ne conta 24. Insomma un tesoretto niente male per i ragazzi di coach Vettese, frutto di un 73% di vittorie, 11, a fronte di 4 sconfitte.

Terza migliore difesa del campionato

Insomma i numeri di classificano certificano un costante miglioramento da parte della società di Via Tommaso Piano. Il crescendo rossiniano della compagine societaria benedettina griffata Banca Popolare del Cassinate è certificato anche dai numeri di squadra di questo primo scorcio di stagione. Si è sempre sostenuto, da più parti a piè sospinto, che le squadre allenate da Vettese fossero compagini principalmente votate al gioco offensivo e che il giovane allenatore venafrano non fosse in grado di organizzare il fondamentale difensivo. Ebbene i numeri raccontano ben altre storie a dispetto di leggende probabilmente inventate ad arte. Dopo 15 giornate, stagione scorsa e dunque 2016-17, la BPC Virtus Cassino poteva annoverare la seconda miglior difesa del campionato con 1032 punti subiti, seconda solo a quella di Barcellona, 1015. Nella stagione corrente la compagine benedettina è la terza miglior difesa del campionato sopravanzata unicamente da Stella Azzurra e Battipaglia che devono però recuperare un incontro in programma il prossimo 24 gennaio.

Sesto posto per l'attacco

La compagine rossoblù sinora ha subito nelle quindici gare disputate 1023 punti. La miglior difesa, quella dei cassinati tra le attuali prime otto del ranking e solo Stella Azzurra Roma con 919 e Battipaglia con 1016 (14 gare disputate però, ricordiamolo ancora una volta ndr) sopravanzano il team allenato da Luca Vettese. Media di punti subiti per gara è di 68.2. Sul fronte offensivo la produzione dei rossoblù è stata, in quindici gare sin qui disputate, di 1157 punti, 77.1 punti di media realizzati per gara. Allo stato attuale il ranking della produzione offensiva rossoblù racconta di un sesto posto. Miglior attacco del campionato è quello di Palestrina con 1282 punti realizzati.

Seconda nella classifica assist

Nel differenziale tra punti segnati e punti subiti la BPC Virtus Cassino è al terzo posto con 134. Sopravanzano i rossoblù unicamente le due capolista, Barcellona e Palestrina. Quest’ultimo dato sottolinea un grande equilibrio di squadra raggiunto dalla formazione benedettina. Cassino è poi seconda nella speciale classifica degli assist di squadra con quasi 19 assist per gara alle spalle di Palestrina; quarta in quella delle palle recuperate con 7.7 recuperi per gara; al terzo posto nelle percentuali realizzative da 2 punti con il 54%; come pure al terzo posto nelle percentuali realizzative da oltre l’arco dei 6 metri e 75 cm con il 35%.

La produzione offensiva

Sin qui l’analisi collettiva della stagione in corso. Nell’analisi numerica dei singoli il termine del girone d’andata ha evidenziato come 4 giocatori rossoblù abbiano superato in termini di produzione offensiva il fatidico muro della doppia cifra in termini di produzione offensiva. Guida questa speciale classifica Enzo Damian Cena con 13.6 punti realizzati per gara. Segue ad una corta incollatura Biagio Sergio con 13.2 punti. Il fromboliere cassinate Nicolò Petrucci è arrivato dopo 15 gare a realizzare 11.6 punti ogni 40 minuti di gioco ed occupa in questa speciale classifica il terzo posto davanti a “Lollo” Panzini che ha realizzato 10 punti tondi tondi per gara. Se tuttavia si prende in considerazione l’utilizzo di questi atleti da parte di coach Vettese, la produzione offensiva migliore è di gran lunga quella di Nik Petrucci a fronte di 23 minuti e rotti di utilizzo.

Rimbalzi

L’altra voce che in termini di singoli viene spesso chiamata in causa per le valutazioni post partita è la voce “rimbalzi”. Sino a questo punto della stagione il miglior rimbalzista rossoblù è Biagio Sergio con 8.5 palloni tirati giù dai tabelloni per gara in 15 gare. Lo segue a ruota Simone Bagnoli che dopo l’infortunio patito lo scorso settembre in amichevole nelle 5 gare che sin qui lo hanno visto protagonista ha recuperato 6.5 palloni sotto le plance. Al terzo posto uno straordinario Manuel Carrizo con quasi 6 rimbalzi per gara, 5.7. Alla voce palle recuperate svetta il positivissimo Enzo Cena con oltre 2 palloni riportati a casa per gara, 2.1. Domina la voce assist Lorenzo Panzini con 4.7 seguito a ruota da Manuel Carrizo con 3.7 assist per gara.

Appuntamento il 6 gennaio contro il Valmontone

Questa dunque la fotografia numerica della stagione rossoblù 2017-18 dopo il girone di andata della regular season. Il 6 gennaio la calza della Befana porterà al Pala Virtus di Cassino alle ore 18.00 il big match di alta classifica contro Valmontone. Si ricomincia. Si riparte per la volata al miglior piazzamento possibile al termine della regular season con una certezza: Cassino migliora sempre, anno dopo anno, come il buon vino di razza.

          

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anagni, 15enne muore durante l' elitrasporto al Bambino Gesù

  • Sora, muore a soli 35 anni l'autotrasportatore Gianluca Caschera

  • Anagni - Colleferro, brutto incidente in A1. Lunghe code in direzione nord

  • Villa Santa Lucia, va da un concessionario per acquistare una nuova auto e muore

  • Cassino, raccapricciante scritta nei confronti del segretario della Lega giovani

  • Incidente alla stazione di Ceccano, una persona finisce sotto al treno

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento