Vis Artena (calcio, serie D), il dt Matrigiani: «A Latina bel punto, Maurizi ha visto un’altra gara»

Un pareggio che consente ai rossoverdi di rimanere imbattuti per la quinta gara consecutiva, in vista del match “interno” (a Lariano) del prossimo turno contro i sardi del Muravera

Il direttore tecnico della Vis Artena Roberto Matrigiani è un fiume in piena nel rianalizzare la partita (e non solo quella) di domenica scorsa a Latina, terminata sull’1-1. Un pari che consente ai rossoverdi di rimanere imbattuti per la quinta gara consecutiva, in vista del match “interno” (a Lariano) del prossimo turno contro i sardi del Muravera.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ho sentito le dichiarazioni dell’amico Agenore Maurizi, ma evidentemente abbiamo visto due partite diverse: ha detto che il primo tempo del Latina è stato “sfavillante”, ma in realtà il nostro portiere Manni, che tra l’altro è stato scelto dalla Vis Artena, gioca per noi e viene allenato dai nostri tecnici, ha dovuto fare un solo intervento importante. E poi Agenore omette di ricordare che in campo il Latina aveva gente come Cunzi, Corsetti, Cazè Da Silva, Galasso, Gerevini e cioè gente che avrà mille presenze tra dilettanti e Lega Pro, quindi un minimo di sofferenza per i nostri ragazzi era naturale che ci fosse. Meno naturale, invece, il dominio schiacciante che la Vis Artena ha palesato nel secondo tempo in cui abbiamo tenuto il Latina per 25’ nella sua area e in cui avremmo meritato di vincere, calcolando il rigore netto negato nel finale a Prandelli che poi per proteste si è preso anche il cartellino rosso. Inoltre Maurizi dice che la Vis Artena avrebbe potuto pareggiare solo su un calcio piazzato, ma dimentica una ghiottissima occasione capitata a Delgado e poi fa finta di non ricordare che con le palle inattive ci si vincono anche i campionati e la Vis Artena ha scelto uno specialista come Delgado e un difensore abituato a segnare come Paolacci anche per questi motivi. Inoltre sono felice per il rientro di un giocatore importantissimo come Cericola che, quando sarà al top, potrà dare un fondamentale contributo a questo gruppo. Tutto questo per dire che siamo fieri della prestazione dei nostri ragazzi che, senza i due punti persi a Portici in extremis, avrebbero avuto gli stessi punti in classifica di una corazzata come il Latina. Ora guardiamo avanti, al match “interno” contro il Muravera che è una formazione esperta ed insidiosa: giocheremo di nuovo a Lariano e ringraziamo come sempre tutto l’ambiente per la squisita ospitalità, anche se su un campo di dimensioni più piccole come quello le nostre caratteristiche tecniche vengono penalizzate".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le tolgono i figli, va in Comune e tenta di strangolare l'assistente sociale

  • Gratta un biglietto 'miliardario' e vince 500 mila euro

  • Tragico incidente nella notte, muore un 37 enne di Colleferro

  • Colpaccio della Polizia, imprenditore arrestato con un chilo di cocaina e una pistola

  • Dipendente comunale per dieci anni usufruisce della Legge 104 riservata agli invalidi ma era tutto falso

  • Coronavirus in Ciociaria, bollettino 29 giugno: altro caso positivo da accesso al pronto soccorso

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento