La Vis Artena vince il derby contro l’Anagni calcio 1-0 con gol di Costantini

Francesco Punzi: “probabilmente la salvezza è stata raggiunta, ma mancano ancora 7 gare da giocare a tutta”

Altri tre punti fondamentali per la corsa salvezza per la Vis Artena del patron Sergio Di Cori e del presidente Roberto Matrigiani. Una vittoria importante contro il Città di Anagni arrivata al termine di una partita non brillantissima dei rossoverdi, ma nel calcio si sa: quello che conta è il risultato finale. “Partita difficile contro una squadra ben organizzata dal loro allenatore – commenta mister Francesco Punzi Credo che nel computo delle occasioni alla fine la vittoria sia stata meritata”. Sulla posizione di classifica il tecnico rossoverde dichiara “probabilmente la salvezza è stata raggiunta, ma mancano ancora 7 gare da giocare a tutta”.  

Il tabellino

Città di Anagni calcio (3-5-2): Stancampiano, Contucci, D’Orsi (85’ Pappalardo), Bordi, Pralini, D’Amicis (87’ Dolce), Gragnoli, Tataranno, Capuano (75’ Pagliarini), Flamini (55’ La Terra), Galvanio (75’ Ancinelli). A disposizione: Di Piero, Capraro, Cellitti, Stazi. Allenatore: Manolo Liberati.

Vis Artena (4-3-3): Rasua, Marianelli, Tarantino, Montesi, Pompei, Costantini, Crescenzo, Panella, Pagliaroli (79’ Sabelli), Persichini, Origlia (83’ Palombi). A disposizione: Scaramuzzino, Capanna, Binaco, Alario, Cuscianna, Baldassi, Austoni. Allenatore: Francesco Punzi.

Arbitro: Sanzo di Agrigento; Assistenti: Dell’Arciprete di Vasto e De Santis di Campobasso.

Marcatori: 12’ Costantini (r) (V).

Espulsi: 91’ Bordi (A) per doppio cartellino giallo.

Ammoniti: D’Orsi, Gragnoli (A); Costantini (V).

Angoli: 6 (A); 3 (V).

Recupero: 2’ pt; 5’ st.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Forte scossa di terremoto. Dopo la paura ecco le ordinanze di chiusura delle scuole

  • Operazione “Gli Intoccabili”, arrestate altre cinque persone

  • Colleferro, operaio morto nella discarica: indagato l'autista del compattatore

  • Colleferro, operaio muore all'interno della discarica di Colle Fagiolara

  • Omicidio Mollicone, la famiglia Mottola rompe il silenzio: "Innocenti, possiamo dimostrarlo"

  • Cassino, 'movida' da panico tra grida, pugni e colpi di pistola in aria

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento