Volley, Globo Banca Popolare del Frusinate Sora, la Sieco Service Ortona allunga le distanze vincendo il big match

La Globo Banca Popolare del Frusinate Sora non torna in testa alla classifica di Serie A2, finisce 2-3 lo scontro diretto con la fortissima Sieco Service Ortona che così allunga a +2 la sua distanza da Sora.

9-4

La Globo Banca Popolare del Frusinate Sora non torna in testa alla classifica di Serie A2, finisce 2-3 lo scontro diretto con la fortissima Sieco Service Ortona che così allunga a +2 la sua distanza da Sora.

Squadre strane le prime della classe. Squadre che negli scontri diretti sanno vincere solo in trasferta senza sfruttare il fattore campo. Così nella nona giornata del girone di ritorno Sora si arrende al quinto set tra le sue mura amiche come era successo all’andata per 3-1 all’Impavida nel suo palasport.

La fine di questo testa a testa pare non voglia arrivare con entrambe le formazioni che hanno a disposizione solamente altre due gare per vincere la regular season che a questo punto diventa ancora più interessante e accattivante.

Ma ora il verdetto di questo big match è stato emesso dalle forze in campo, la Sieco Service Ortona è ancora la capolista anche se si è spartita la posta in palio con Sora.

L’importante era vincere e Michalovic e compagni l’hanno fatto battendo uno degli avversari più degni di questo nome. A vincere sopra ogni cosa è il carattere di Ortona e a Sora non resta che applaudire l’avversario e continuare il suo cammino in questo sprint finale di regular season.

Allo starting players mister Soli schiera capitan Fabroni in cabina di regia opposto al tedesco Hirsch, la coppia Salgado e Sperandio al centro della rete, Fiore e Cala in posto 4 e Santucci libero. Risponde dall’altra parte della rete la guida tecnica ospite, Nunzio Lanci, con la diagonale Lanci-Michalovic che torna in campo dopo lo stop della scorsa domenica, la coppia di centrali Moretti e Simoni, i martelli Cisolla e De Paola, e Cortina libero.

Il servizio di Di Meo apre il match ma capitan Fabroni risponde con un attacco di seconda intenzione che esplicita immediatamente il livello del gioco che si prospetta al PalaGlobo. Con Cala in attacco e al servizio ad autografare punti, Sora è avanti 6-2 e mister Lanci è costretto a richiedere il primo time out discrezionale a sua disposizione. Al rientro in campo però la musica non cambia con Sperandio che fa saltare tutti gli schemi ricettivi avversari per il 9-3. Con un altro break positivo di 3-0 il muro di Fabroni ai danni di Di Meo fa suonare la sirena dello stop obbligatorio sul 12-4. Il regista Lanci prova ad affidarsi a Michalovic per far entrare i suoi nel set ma i padroni di casa con Cala in attacco e Sperandio a muro mantengono il +8 di vantaggio fino al 18-10. La guida tecnica teatina interrompe di nuovo il gioco e al rientro in campo i suoi ragazzi rosicchiano qualche punticino reggendo il gioco fino al 22-18 quando Hirsch da posto 4 riporta il servizio nella sua metà campo. Il solito Sperandio blocca ancora sulla rete le intenzioni dell’opposto Michalovic per la palla che vale 6 set ball e poi Cisolla attacca out per il 25-18 che porta la Globo avanti 1-0 nel match.

Partenza a tutto fuoco per Sora nel secondo game con un 6-1 figlio di un buon lavoro a muro di Fabroni e Cala a inchiodare le intenzioni di Di Meo e Michalovic. Dopo il time out discrezionale richiesto da coach Lanci, la pipe di Cisolla riporta il servizio nella metà campo Impavida e Andrea Lanci fa il resto per un parziale positivo di 7-0 che permette alla sua squadra l’aggancio del punteggio. Allo stop obbligatorio Ortona è avanti 9-12 e il gioco prosegue palla su palla con Sora che non riesce a trovare il doppio passo giusto per sbloccare la situazione. 15-17 e Michalovic dimostra di essere il bomber della serie A2 comandando l’offensiva teatina per l’altro mini break di 3-0 che fa salire il tabellone sul 15-20. Fiore e Hirsch tengono vivo un altro botta e risposta che porta la contesa sul 18-22 ma Moretti a muro dice la sua sull’esito del set che si chiuderà 19-25 con Michalovic che manda tutti al cambio di campo non prima di rimettere il match in parità 1-1.

Galvanizzata dal buon gioco e dal risultato del set precedente, la Sieco Service apre il terzo set con un parziale di 1-4 ma dopo il time out discrezionale di coach Soli la Globo pareggia subito i conti 5-4 con i muri di Cala e Sperandio ai danni di Michalovic. Dopo due diagonali vincenti di Hirsch, Sora da un colpetto di acceleratore per il 10-8 mentre Salgado e Cala mantengono il passo per il 12-10. 15-16 e Ortona caccia gli artigli guadagnandosi meritatamente punti importanti per il 15-19. Fiore e Sperandio tengono vivo il set 19-21 ma nella metà campo locale c’è ora meno incisività, quella che che invece permette alla Siece Service di puntare dritto alla vittoria del terzo set 21-25.

La Globo torna in campo con Paris al posto di Fiore per un quarto game che si apre con una battuta sbagliata per lato. Cisolla e Hirsch per il 2-2 e la pipe di Cala insieme al mani out di Paris per il 7-6. Sora mantiene il vantaggio fino al 10-8 ma al technical time out è Ortona ad arrivarci per prima 11-12. L’ace di Cala riporta la parità sul tabellone 13-13 e il mini break positivo di 3-0 firmato da Salgado a muro su Di Meo e in attacco, il vantaggio locale del 16-14. Coach Lanci interrompe il gioco e al rientro in campo la parallela di Paris sfonda il muro avversario per il 18-15. Cala per il + 4 del 20-16 e poi d’esperienza a interrompere le intenzioni di rincorsa di Ortona che con Cisolla e Di Meo arriva fino al 23-20. È il momento di Cala questo che prima sfodera un diagonale stretto imprendibile e poi sigilla il set con un ace che il 25-20 manda tutti al tie break.

Parte malissimo il quinto set per la squadra di casa che subisce Simoni dai nove metri per uno 0-5 che costringe coach Soli a utilizzare entrambi i time out discrezionali a sua disposizione. La mattanza teatina continua fino al 3-9 quando il sestetto sorano in campo pare dare qualche segno di ripresa, ma nonostante le belle giocate di Hirsch e Cala a muro su Cisolla, è 8-13. Hirsch ottiene il cambio palla e manda Fabroni al servizio dove resterà per quattro positivi turni che in una rimonta al cardiopalmo rimettono tutto in gioco, set e match. Ma a vincere è il carattere di Ortona e a Sora non resta che applaudire l’avversario e continuare il suo cammino in questo sprint finale di regular season.

La partita tra la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora e la Sieco Service Ortona verrà trasmessa in differita tv sul canale LazioTv Frosinone lunedì 09 marzo alle ore 21,00; martedì alle ore 00,05 e 16,30; mercoledì ore 2,30 e 10,30.

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA - SIECO SERVICE ORTONA 2-3

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA: Fabroni 3, Hirsch 24, Salgado 8, Sperandio 12, Fiore 7, Cala 19, Santucci (L), Marzola, Paris 2, Cacciatore, Bacca, Gaudieri (L) n.e.. I All. Fabio Soli; II All. Maurizio Colucci. B/S 14, B/V 5, Muri13.

SIECO SERVI ORTONA: Lanci (K) 2, Michalovic 23, Cisolla 19, Di Meo 11, Guidone n.e., Simoni 9, Cortina (L), Matricardi, Orsini, Maiorana, Moretti 9, Toscani (L) n.e.. I All. Nunzio Lanci. II All. Tommaso Flacco Monaco. B/S 14, B/V 6, Muri 11.

ARBITRI: Longo Antonio, Zavater Marco.

PARZIALI: 25-18 (‘23); 19-25 (’26); 21-25 (’26); 25-20 (‘27); 13-15 (’19).

Carla De Caris

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roccasecca, la sua moto si scontra con un'auto e muore a ventotto anni

  • Weekend in Ciociaria, cosa fare sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Giovane vola giù dal balcone in piena notte e muore sul colpo

  • Fiuggi, botte alla mamma. Due sorelline la salvano con una videochiamata alla nonna

  • Omicidio Morganti, concessi i domiciliari a Paolo Palmisani. Tornerà a casa con il bracciale elettronico

  • Alatri, l'ultimo e straziante saluto a Marco Cialone

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento