Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Coronavirus, insulta pesantemente le Istituzioni con un video sui social, identificato e denunciato

Un 42enne di Cassino ora dovrà rispondere di minacce aggravate commesse da persona travisata e diffusione di notizie tendenziose atte a turbare l’Ordine Pubblico

 

Diffonde sui social video contro le Istituzioni criticando la gestione dell’emergenza. Identificato e denunciato dal personale del Commissariato di Cassino (Frosinone). A finire nei guai un 42enne residente nella città martire che nei giorni scorsi aveva realizzato un video poi pubblicato sulla pagina social nel quale, con il volto travisato da una mascherina, minacciava ed inveiva contro le Istituzioni colpevoli a suo dire di non aver fatto nulla per evitare la pandemia. 

Il video

Gli uomini del Commissariato di Cassino, impegnati nei controlli finalizzati ad arginare il dilagare del virus, hanno rilevato la presenza di un video pubblicato sulla piattaforma social Facebook nel quale un uomo, travisato con una mascherina del tipo chirurgico, inveiva contro le Istituzioni, anche con minacce di morte, attribuendo loro la responsabilità di non aver messo in atto alcuna misura di contenimento della pandemia, nell’ambito del territorio cassinate. Immediatamente tramite la Sezione Polizia Postale di Frosinone si è proceduto all’acquisizione del video.

L'identificazione

L’autore è stato individuato in poche ore ed è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Cassino, per i reati di oltraggio alle Pubbliche Autorità, minacce aggravate nei confronti delle Istituzioni commesse da persona travisata e diffusione di notizie tendenziose atte a turbare l’Ordine Pubblico, in relazione al delicatissimo momento storico in cui la diffusione distorta di notizie oltremodo allarmanti, possono innescare allarme tra i cittadini.

Copyright 2020 Citynews

Potrebbe Interessarti

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento