Domenica, 17 Ottobre 2021
FrosinoneToday

Operazione Maschera, la Regione e 11 Comuni chiedono il risarcimento danni

Il processo che ha avuto inizio davanti al Gup del tribunale di Cassino ha visto rappresentati i sindaci che ritengono essere stati raggirati

Operazione Maschera, l'indagine portata avanti dai carabinieri Forestali e dalla Procura di Cassino, su un presunto smaltimento illecito di rifiuti e che vede coinvolti oltre che imprenditori anche la Saf e la Mad, è approdata dinanzi al Gip del tribunale di Cassino. Nell'udienza di ieri è stato disposto lo stralcio per le posizioni di Mauro Vicano, Cesare Fardelli e Roberto Suppressa (collegio difensivo composto dagli Avvocati Sandro Salera, Vittorio Salera, Paolo Marandola e Domenico Marzi) per consentire nuova notifica, non andata a buon fine, così come per i Comuni di Patrica, Comune di Sant'Apollinare e Comune di Sora.

Le parti civili 

Hanno già depositato costituzione di parte civile (non ancora ammesse) Regione Lazio, Comuni di Alatri, Atina, Cassino, Cervaro, Frosinone, Pontecorvo, Roccasecca, Colle San Magno, Colfelice, Fontechiari, Isola del Liri, Posta Fibreno, Monte San Giovanni Campano e Fare Verde Frosinone rappresentata dall'avvocato Ambroselli.

Udienza aggiornata 

L'udienza è stata rinviata al 3.11.2021, ore per consentire l'esame delle costituzioni di parte civile ai difensori degli imputati e per decidere sulla loro ammissibilità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione Maschera, la Regione e 11 Comuni chiedono il risarcimento danni

FrosinoneToday è in caricamento