rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Animali

Bonus animali 2022: cos’è, quali sono le principali novità e cosa prevede

Il bonus animali 2022 è stato riconfermato dalla Legge di Bilancio. Scopriamo tutte le novità sui diritti degli animali

Il bonus animali 2022 è una tutela rivolta ai padroni di animali domestici, utile per il mantenimento in salute dei propri pet. Sì, perché chi ha un animale in casa sa benissimo che i costi per mantenerlo in salute possono pesare sul bilancio famigliare.

Questo bonus include, però, anche altri punti e tematiche importanti come la salute e i diritti degli animali selvatici e il randagismo, una problematica ancora molto presente nel nostro Paese.

bonus-animali-2022-2

Bonus animali 2022: le novità

Riconfermata con la Legge di Bilancio 2021, si tratta di una detrazione fiscale pari al 19% sull’importo delle spese veterinarie, visite specialistiche, interventi di chirurgia, esami in laboratorio e l’acquisto di farmaci.

Ma non è tutto, perché il bonus animali non comprende solo la riduzione dell’Iva su alimenti e cure veterinarie, ma anche la creazione di un nuovo fondo per interventi straordinari contro il randagismo in particolare al Sud Italia, la chiusura definitiva degli allevamenti di visoni e il rifinanziamento del fondo per la fauna selvatica.

Soprattutto sugli allevamenti di visoni, l’ex Ministra Brambilla ha sottolineato come: “chiuderli è non solo etico ma anche un atto responsabile dal punto di vista sanitario”. Il motivo? I visoni possono contrarre il Covid, e il virus al loro interno può subire mutazioni, rappresentando un pericolo per l'uomo.

Un altro obiettivo è quello di finanziare i Centri Cras per il recupero della fauna selvatica e, soprattutto, tutelare tutti quegli animali oggetto di persecuzione, come ad esempio i cinghiali o gli orsi.

Il nuovo bonus animali includerebbe anche un fondo, da circa due milioni l’anno nel prossimo triennio, per interventi in Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Calabria, Puglia, Sicilia e Sardegna volti a contrastare il fenomeno ancora molto diffuso del randagismo.

Francia: stop agli animali nei circhi e parchi acquatici, vietata la vendita di cani e gatti

Bonus animali domestici: come funziona e a chi spetta

Il provvedimento sugli animali domestici prevede un bonus fiscale fino a 80 euro, poiché la legge di Bilancio 2021 ha aumentato il tetto massimo per le spese veterinarie detraibili da 500 a 550 euro.

Per richiederlo e ottenerlo occorre che i pagamenti siano tracciabili, oppure presentare le ricevute fiscali delle spese effettuate. La richiesta va fatta compilando il modulo sul sito dell’Agenzia delle Entrate.
Il bonus animali domestici può essere richiesto dai cittadini italiani, senza limitazioni legate all’ISEE.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonus animali 2022: cos’è, quali sono le principali novità e cosa prevede

FrosinoneToday è in caricamento