Sabato, 15 Maggio 2021
Attualità

Abusi sessuali sui minori e sugli adulti fragili, i casi seguiti da Don Ermanno D'onofrio portati in convegno

Oltre al fondatore del "Il giardino delle rose blu" e presidente del consultorio familiare "Anatolè" al congresso dell'Ucipem a Termoli hanno partecipato tre vescovi e la terapista Christiane Sanderson

Più di 100 i partecipanti, tre vescovi tra cui Mons Ghizzoni presidente ufficio della CEI tutela minori; relatori illustri e di fama internazionale come la Prof. ssa Malacrea e la Prof. Ssa Sanderson hanno contribuito all' eccellente riuscita del congresso nazionale XXVI UCIPEM (Unione consultori italiani prematrimoniali e matrimoniali) che si è tenuto nei giorni scorsi a Termoli e che si è aperto con la relazione del presidente  del consultorio familiare "Anatolè" di Frosinone don Ermanno D'Onofrio.

Il presule ha dibattuto sulla presa in carico degli adulti sopravvissuti ad abusi sessuali infantili. Nel corso del congresso ha anche presentato i dati di una ricerca da lui condotta sul delicato tema. La storia testimonianza di un caso ha commosso tutta la platea ed ha rappresentato un'esperienza formativa unica. 

Un ragazzo su quattro è vittima di abusi

L'attenzione di Papa Francesco su queste problematiche è stata portata a congresso dal vescovo di Lanciano monsignor Emidio Cipollone e da monsignor Gianfranco De Luca vescovo di Termoli-Larino dove si è tenuta la manifestazione. Tornando agli abusi sessuali, una ragazza su quattro sarebbe vittima di violenza sessuale mentre secondo la documentazione raccolta i maschi subiscono ancora di più gli stupri. Infatti rispetto alle ragazze la percentuale è uno su sei. Altro elemento che è stato segnalato nel corso del congresso è che la violenza sessuale non riguarda un ceto specifico: anno, classe, cultura e comunità. E non sempre va demonizzata la famiglia. 

I bambini a maggiore rischio

Quelli maggiormente a rischio sono i bambini spesso soggiogati da persone che si presentano ai loro occhi come persone  gentili ed affifabili. Questi ultimi sovente riuscendo a conquistare la fiducia dei genitori e mettono in atto comportamenti da pedofili. Lo scoglio più grande è quello poi di far parlare le piccole vittime degli abusi subìti. Altra affermazione da sfatare è quella che gli abusati a loro volta diventeranno abusatori. Da ricerche portate avanti in tal senso soltanto l'uno per cento dei soggetti che hanno subito una violenza sessuale diventeranno a loro volta abusatori. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusi sessuali sui minori e sugli adulti fragili, i casi seguiti da Don Ermanno D'onofrio portati in convegno

FrosinoneToday è in caricamento