Assemblea Saf tra il sì al Bilancio e l'invito ad uscire per la Gerardi. Mozione sui rifiuti "rifiutata" (video)

Il commento del sindaco Ottaviani a margine della riunione: "Sulla Saf e sui rifiuti, il PD stia facendo man bassa, fregandosene del territorio e della volontà dei cittadini"

Bilancio approvato così come la modifica dello statuto per l'aumento del capitale sociale. L'Assemblea della Saf di ieri è filata liscia come l'olio per il presidente Lucio Migliorelli. Presenti 71 su 92. A favore del bilancio hanno votato 58 comuni. 5 i contrari, 3 gli astenuti. A favore dell’aumento di capitale hanno votato 60 comuni. 2 i contrari e 4 gli astenuti.

Soddisfatto Migliorelli

"Il voto favorevole - commenta Migliorelli - è stata la logica conseguenza di un atteggiamento di responsabilità nei confronti di una società che ha il merito indiscusso di assicurare, da decenni, alla provincia di Frosinone un servizio strategico di pubblica utilità puntuale, efficiente e così ben organizzato da aver consentito alla nostra terra di allontanare qualunque situazione di crisi o emergenza legate al ciclo di raccolta e smaltimento dei rifiuti. Ma non solo. Il voto favorevole consentirà a Saf di proseguire nel già programmato percorso di evoluzione e innovazione dei processi di lavorazione. Lo stabilimento di Colfelice, come non mi stancherò mai di ripetere, sarà sottoposto ad un processo di profonda trasformazione che rivoluzionerà l’impianto, destinato a chiudere il suo ciclo di vita come Tmb per diventare Fabbrica delle Materie. Mi permetto di rilevare la inopportunità della scelta, peraltro fuori contesto, di chi ha bocciato il bilancio, cioè un documento contabile, senza avanzare alcun pertinente rilievo tecnico. Ho dichiarato la disponibilità piena, mia e del cda, se sarà necessario, a convocare per settembre una nuova assemblea dei sindaci per discutere di tutti gli altri aspetti oggi non calendarizzati all’ordine del giorno".

La cacciata della Gerardi

Tutto come previsto tranne che gli screzi ad inizio dei lavori quando l'onorevole Francesca Gerardi presente per ascoltare la discussione dei punti all'ordine del giorno è stata invitata ad uscire dal Salone di rappresentanza di palazzo Jacobucci perchè "non è tra i soci della Saf". Un'azione che non è per nulla piaciuta alla parlamentare leghista, nonchè consigliere comunale di Pontecorvo, la quale ha manifestato il suo disappunto in un video girato immediatamente dopo l'accaduto e qui riportato.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Mozione sui rifiuti non votata

"Non solo cittadini e stampa, ma anche consiglieri comunali, provinciali ed un deputato della Repubblica, Francesca Gerardi, cacciati dalla sala dove si svolgeva l’assemblea con all’ordine del giorno l’approvazione del bilancio. - commenta il sindaco di Roccasecca Giuseppe Sacco - La mozione del Comune di Roccasecca che voleva affrontare il problema dei rifiuti da Roma, argomento su cui i Sindaci devono confrontarsi perché lo chiede la gente e perché hanno il potere di decidere se possono essere accettati o meno (nonostante in realtà l’assemblea ha già vietato l’arrivo dei rifiuti da Roma nel luglio del 2017 su proposta del Comune di Roccasecca e la successiva proroga di 60 giorni votata a gennaio 2018 da alcuni comuni su proposta del Comune di Castrocielo è già trascorsa) non è stata messa a votazione dalla Presidenza perché non all’ordine del giorno. 
Diciamo sempre che la politica deve aprirsi alla gente e che bisogna essere trasparenti. Beh, chiudersi dentro e soprattutto non trattare l’argomento dei rifiuti da Roma che è quello che ha una ricaduta diretta sui cittadini e sull’ambiente (solo perché non all’ordine del giorno) non aiuta ad avvicinare il cittadino alla cosa pubblica ma serve solo ad amplificare il clima di diffidenza e di sfiducia verso l’amministrazione, verso la politica e verso le istituzioni in generale. Tutto lontano anni luce dal mio modo di vedere le cose.
Questo è il sunto dell’assemblea SAF il resto è politica e già lo sapete".

Scippo dal Pd

“Ormai è chiaro a tutti che, sulla Saf e sui rifiuti, il PD stia facendo man bassa, fregandosene del territorio e della volontà dei cittadini – ha dichiarato il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, a margine dell’assemblea della Saf, dopo che non è stata data la possibilità di mettere in votazione la proposta di alcuni Comuni di respingere l’accettazione dei rifiuti provenienti dalla Capitale – Peraltro, non era in contestazione la legittimità del provvedimento d’urgenza del presidente della Regione ma, semplicemente, la dichiarazione di volontà di non essere più disposti ad accettare le paturnie politiche della Raggi e dei compagnucci sulla materia dei rifiuti, perché continuano, anche nel 2019, a non realizzare gli impianti sul territorio di Roma, preferendo ‘gettarli dalla finestra’, all’interno delle case, di quanti vivono nelle province del Lazio. Ormai la Raggi e il PD sono un’anima e un corpo, almeno sulla materia dei rifiuti e, stranamente, pur litigando su tutto il resto, quando si parla di immondizia, vanno d’amore e d’accordo, nella più totale incuria dei danni che stanno provocando alle famiglie che vivono in provincia”.  

ì

Allegati

Potrebbe interessarti

  • Il ricordo di Nadia Toffa: quella volta che parlò dei tumori della Valle del Sacco

  • Ferentino, gioca un euro al "Million Day" e si porta a casa un milione

  • Cassino, ecco le zone dove lunedì 19 e martedì 20 mancherà l'acqua

  • Non è una provincia per turisti, il Sole 24 Ore spedisce la Ciociaria in fondo alla classifica nazionale

I più letti della settimana

  • Sora, l'ultimo straziante saluto a Stella tra gli amici e le rose bianche (video)

  • Trovato morto in un lago di sangue dall'anziana mamma, fissati i funerali di Corrado Romoli

  • Cassino-Formia, con l'auto sullo spartitraffico. Grave una ragazza di 24 anni

  • Segni, la città piange il caro Giampaolo Tummolo

  • San Cesareo, presunto caso di malasanità dietro la morte dell'ex sindaco Panzironi. Disposti i funerali

  • Sora, l'omelia 'sovranista' di don Donato durante la processione di San Rocco (video)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento