Coronavirus, i 600 euro dello Stato diventano mascherine per i più bisognosi

La storia del titolare della ferramenta di Paliano ha fatto il giro dei media anche nazionali e come avevamo anticipato ha deciso di donare in beneficenza i soldi ricevuti dallo Stato dopo che il suo commercialista aveva presentato la domanda

Il commerciante di Paliano nel suo negozio

L’ordine delle mascherine è partito nelle ore scorse ed appena arriveranno verranno donate. La bella storia di onestà di Anton Giulio (Antonello) Pacciani che “partita” nei giorni scorsi dalle colonne di frosinonetoday.it ha fatto il giro dei media (compresi i Tg) nazionali in poco tempo. Di questi tempi gran parte dei titolari Partite Iva e commercianti sono infuriati con le decisioni prese, o meglio non prese, dal Presidente Conte e trovare una persona che decide di ridare indietro la cifra proveniente dal decreto Salva Italia che gli è arrivata sul conto, dopo la domanda presentata dal suo commercialista, è veramente una mosca bianca.

Il noto commerciante di Paliano, nel nord della Ciociaria, che gestisce il negozio di famiglia come detto ha ordinato dai suoi grossisti il carico equivalente a 600 euro di mascherine a norma di legge e riutilizzabili fino a 10 volte che una volta arrivate verranno alla Caritas, alla Croce Rossa ed alla Protezione Civile di Paliano con i volontari che le distribuiranno ai più bisognosi.

Antonello Pacciani questi 600 euro arrivati per “errore” non li voleva perché il suo negozio durante il blocco totale è rimasto aperto è ha lavorato abbastanza. Ha quindi deciso di trasformare questa cifra, avendo capito che la procedura di restituzione alla Stato italiano era veramente complessa, in mascherine da donare alla popolazione palianese visto la crescente richiesta di queste dispositivi di protezione individuali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un gesto di altri tempi che, siamo sicuri, avrebbe fatto felici anche suo nonno, che per primo aprì il negozio, e suo padre Evandro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento