menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Posta Fibreno, sul lungo lago il mercato contadino e delle autoproduzioni

Ogni seconda e quarta domenica del mese appuntamento fisso per gustare prodotti di stagione freschi e ricchi di sapori

Ogni seconda e quarta domenica del mese presso il lungo Lago di Posta Fibreno potrete gustare prodotti di stagione freschi e ricchi di sapori. Il Mercato si pone come obiettivo quello di favorire l’incontro tra produttori e consumatori critici e di proporre pratiche di agricoltura eco-compatibili che adottano tecniche produttive rispettose del suolo, degli animali, delle persone e dell’ambiente circostante, rifiutando in questo modo l’utilizzo di OGM, diserbanti, insetticidi e fertilizzanti di sintesi. Acquistando i prodotti del Mercato si stimola lo sviluppo delle economie locali, si contribuisce alla conservazione del territorio, si riscoprono e riassaporano il gusto dei prodotti della terra appena raccolti o trasformati come frutta, verdura, miele, olio, vino e tanto altro ancora. Molta attenzione è data anche all’uso degli imballaggi che saranno riciclati o riciclabili. Non dimenticate perciò di portare da casa la borsa della spesa per limitare l’uso della plastica.
 

Come garantiamo i prodotti del Mercato?

La Certificazione Biologica presenta alcune criticità, sempre più chiare a causa di scandali nazionali e non, che fanno sorgere dubbi sull’affidabilità di tali certificazioni. L’assenza di un certificatore pubblico, l’autonomia di cui godono gli organismi certificatori privati, le differenti regolamentazioni europee e mondiali, ci hanno spinto ad adottare la Certificazione Partecipata. Un metodo basato sulla responsabilità condivisa da tutti i partecipanti della filiera e non sul controllo, costruito dal basso con consapevolezza e criticità. Un metodo che vuole garantire non solo la salubrità dei prodotti offerti, ma anche il rispetto di chi, con il proprio lavoro, li ha coltivati e trasformati tutelando l’ambiente circostante.

Per ogni tipologia di prodotto ci siamo dotati di schede di autocertificazione in cui sono riportate dettagliatamente le tecniche e i processi produttivi utilizzati, le caratteristiche delle materie prime, le quantità medie prodotte, le informazioni riguardanti eventuali criticità ambientali, l’utilizzo di lavoratori dipendenti e il loro numero. Stiamo ragionando anche su analisi specifiche da effettuarsi necessariamente presso laboratori professionali, ma visto i costi, la riflessione è ancora in corso.
 

La visita partecipa

Un ulteriore strumento è la Visita Partecipata presso il produttore, occasione in cui si verifica ciò che è stato riportato sulle schede. È il momento per toccare con mano il luogo di produzione e di stoccaggio, valutare di persona la situazione ambientale, scambiare e condividere idee, impressioni, problemi e analizzare possibili soluzioni. All’incontro sono presenti almeno un produttore affine per ogni tipologia di produzione, i consumatori, altri appartenenti alla rete. Se non emergono criticità, il nuovo produttore viene invitato all’assemblea di gestione successiva per presentarsi e conoscere il resto del gruppo.

Vi aspettiamo domenica 14 Ottobre, dalle 10:00 del mattino al tramonto.

Per info e contatti:
distorti@autoproduzioni.net
distorti.noblogs.org

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Visita guidata all'Abbazia di Casamari

  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento