Lunedì, 18 Ottobre 2021
Attualità

Depuratori, AeA investirà dieci milioni di euro per ammodernare gli impianti e abbattere la puzza

In conferenza stampa l’ad Bianchi ha anche garantito che la società in house di Asi Frosinone e Cosilam riattiverà il depuratore di Anagni. Dalle migliorie negli ultimi cinque anni alla ricerca di un socio privato di maggioranza

AeA, gestore dei servizi di Asi Frosinone e Cosilam – ormai prossimi alla fusione nel Consorzio industriale unico del Lazio – investirà quasi dieci milioni di euro nell’ammodernamento degli impianti di depurazione consortili e nell’abbattimento degli odori sgradevoli da decenni lamentati a Ceccano e Villa Santa Lucia.

A seguire, come garantito in conferenza stampa dall’amministratore delegato Riccardo Bianchi, verrà riattivato anche il depuratore di Anagni. E la società in house, inoltre, sta selezionando un socio privato a cui riservare la partecipazione di maggioranza nel suo capitale sociale. “I conti sono in ordine - ha detto a riguardo l’ad Bianchi - e credo che l’attenzione che si è manifestata attorno alla società sia una testimonianza dell’interesse e dell’apprezzamento che c’è attorno al lavoro che abbiamo fatto”.

Parla dei cinque anni precedenti, nel corso dei quali ha sempre accentuato che “i depuratori sono presidi ambientali” e che la colpa della puzza è da addossare esclusivamente alle aziende che continuano a sversare scarichi anomali nelle condotte fognarie.

In quanto all’ammodernamento, lo stesso Bianchi ha fatto presente che “l’impianto di Ceccano risale all’ex Cassa del Mezzogiorno, ovvero agli anni Settanta-Ottanta”. La sfida, pertanto, è l’innovazione: “Rendere i sistemi appropriati con la dimensione nuova”.  

Sono stati ricordati, infine, anche tutti gli interventi portati a termine fino ad oggi: “I miglioramenti degli impatti odorigeni, la copertura delle vasche, l’installazione di centraline multi-parametriche e lo Scada (controllo di supervisione e acquisizione dati, ndr), lo strumento che ci consente di intervenire in tempo reale, nonché la video-ispezione delle reti fognarie e l’avvio di un sistema finalizzato a contrastare lo spreco della risorsa pubblica”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Depuratori, AeA investirà dieci milioni di euro per ammodernare gli impianti e abbattere la puzza

FrosinoneToday è in caricamento