rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Attualità Alatri

Alatri, bimba ricoverata al Bambino Gesù: la Asl assicurerà terapia ospedaliera e assistenza domiciliare

L’Azienda sanitaria di Frosinone, visto il risalto dato al caso anche dall’ormai prossimo vicesindaco Addesse, precisa che “situazioni cliniche, soprattutto quelle pediatriche o di casi gravi, non andrebbero mai esposte”

La Asl di Frosinone assicurerà terapia ospedaliera e assistenza domiciliare alla bimba malata di tre mesi di Alatri finita ormai al centro di un caso mediatico. L’Azienda sanitaria ciociaria, al contempo, tiene a precisare che “situazioni cliniche, soprattutto quelle pediatriche o di casi gravi, non andrebbero mai esposte per opportunità e per delicatezza della materia”.

L'ormai prossimo vicesindaco Addesse: "Veramente vergognoso"

Tale caso è stato definito “veramente vergognoso” dall’ormai prossimo vicesindaco Roberto Addesse, che nelle scorse ore ha dato risalto via social alla vicenda riguardante la piccola ricoverata presso l’ospedale Bambino Gesù di Roma. Il braccio destro del neo primo cittadino Maurizio Cianfrocca aveva reso noto come la giovane madre della piccola fosse disperata per la sua piccola: “È stata ricoverata per una delicata patologia, ma potrebbe essere dimessa se la nostra Asl garantisse l’assistenza domiciliare per permetterle di curarsi oppure darle la possibilità di fare queste cure presso il nostro ospedale”, ha postato Addesse precisando di essere già in contatto con lei e di averla raggiunta ieri presso il “San Benedetto” col sindaco “dove chiedeva con forza di essere ascoltata - ha aggiunto - anche alla presenza dei carabinieri”.  

La giovane madre: "Ogni bambino ha diritto ad ogni sostegno ed aiuto"

Ottenuto un incontro presso la direzione sanitaria nella tarda mattinata odierna, a cui è stata accompagnata dallo stesso Addesse, la mamma ha rilasciato alcune dichiarazioni tramite il venturo vicesindaco in relazione alla bimba: "Dopo tanto rumore finalmente avrà un sostegno dalla Asl - ha riportato - Si comincerà prima con la terapia in ospedale poi una volta che la equipe medica si sarà formata bene ci assegneranno l'assistenza domiciliare a casa”.

“Tutto questo deve fare capire a queste strutture che ogni bambino ha diritto ad ogni sostegno ed aiuto dalle strutture mediche che purtroppo noi genitori non ci siamo scelti il male e il male che purtroppo è venuto da noi - ha detto in conclusione - L’importante è avere persone giuste al nostro fianco". A ruota i ringraziamenti rivolti da Addesse alla dirigenza Asl “per aver messo in atto ogni iniziativa per venire incontro alle giuste esigenze di questa famiglia”.

Asl di Frosinone: "In nessun momento la pediatria si è disinteressata"

“Nulla di quanto riportato ha fondamento se non che ci sono tutti i giorni casi complicatissimi e delicati che mai come ora vengono trattati con estrema attenzione, cercando tutte le soluzioni possibili per risolverli pur nella loro estrema gravità - comunica l’Azienda sanitaria ciociara - La ASL di Frosinone ha preso in carico la paziente e sta affrontando la situazione in stretto contatto con l’Ospedale Bambino Gesù, attivando un percorso che consentirà alla piccola paziente di essere assistita con la dovuta attenzione e professionalità presso le nostre strutture ospedaliere e territoriali”.

Così, a seguire, il direttore della Uoc Pediatria del Polo Fropsinone-Alatri: “In nessun momento - smentisce il dottor Antonio Augusto Niccoli - la pediatria della nostra azienda si è disinteressata per questa situazione così delicata, né in nessun altro caso, dando sempre le risposte opportune anche attivando, come in questo caso specifico, un percorso personalizzato”.

“L’attuale Direzione strategica, insieme ai pediatri, sia ospedalieri che di libera scelta, e ai servizi territoriali, sta costruendo nuovi percorsi per dare risposte sempre più efficaci e umane ai piccoli pazienti e alle loro famiglie, come finora non era stato mai fatto”, conclude la Asl di Frosinone, che “ha sottoscritto una convenzione per cui dal primo novembre i professionisti dell’Ospedale Bambino Gesù e del Campus Biomedico collaboreranno attivamente con i colleghi della Asl di Frosinone per affrontare i sempre più numerosi casi di pediatria complessa che ci sono nel nostro territorio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alatri, bimba ricoverata al Bambino Gesù: la Asl assicurerà terapia ospedaliera e assistenza domiciliare

FrosinoneToday è in caricamento