menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ambiente, la Saf punta al fotovoltaico: presto un impianto ecosostenibile

L'annuncio dato dal presidente Lucio Migliorelli che parla di 'valore aggiunto pe per un'azienda già fortemente all'avanguardia'.

Una svolta sostenibile quella confermata dal Consiglio di Amministrazione della Società Ambiente Frosinone. Un passo avanti di ampia veduta con lo sguardo innovativo del futuro sostenibile e della green economy. Un rinnovamento strutturale evidente già dalla lettura del piano industriale 2018-2022 con la previsione di interventi di miglioramento energetico. A tale previsione è stata data esecuzione. Ridurre i consumi di energia elettrica è un obiettivo principale per la Società e l’installazione di un impianto fotovoltaico è una delle soluzioni più adottabili. Un beneficio indiscutibile che guarda all’autosufficienza energetica e all’autoconsumo per un  investimento complessivo di 1.565.193,15 euro. 

Il futuro sostenibile

L’impianto sarà  costituito da n. 1 generatore fotovoltaico composti da 2.980 moduli capaci di resistere a raffiche di vento fino a 120km/h e da 4 inverter con tipo di realizzazione su tetti del capannone a falda. La potenza di picco stimata sarà di 998,3 kWp per una produzione di 1.286.823 kWp annui distribuiti su una superficie di 5066 mq.
Così facendo si riesce a rispondere sia a un minor impatto ambientale (riduzione di emissioni inquinanti di CO2 e altri equivalenti)  che a minori costi di energia elettrica convenzionata da altre fonti. Energia pulita dunque, ricavata da una conversione fisica. 
Un progetto in un’ottica sempre più innovativa e orientata allo sviluppo di un’economia circolare che trae vantaggi ambientali, economici e sociali. La Saf infatti vuole camminare velocemente. Va oltre la metodologia tradizionale e convenzionata. Guarda al futuro sostenibile e punta ad investimenti green. 

Le parole di Migliorelli

“Il parco fotovoltaico sarà un valore aggiunto per Saf SpA. Permetterà di affermare la sensibilità alle tematiche ambientali che ci vuole contraddistinguere, grazie all’autoproduzione di energia e al recupero della materia dai rifiuti, altro progetto in via di realizzazione. E’ stato un anno difficile per tutti. Ma la nostra Società non si è mai fermata. E continuerà a guardare avanti,  con la stessa volontà di crescere e innovarsi, di rendere dunque questo momento così incerto una certezza. Ringrazio tutto il CdA che mi sta seguendo in questa fase di ammodernamento generale del sito di Colfelice. In maniera seria ed ordinata la nostra fabbrica dei materiali inizia a prendere forma”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lazio in zona gialla? I numeri dicono di sì, ma...

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Incontro con Simone Frignani, il costruttore di cammini!

  • Attualità

    Le 'ciocie' tra storia e curiosità

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento