Anagni, 130 mila euro dal Mi.Se. per opere di efficientamento energetico

Il consigliere Salvati contro chi aveva alzato critiche. "Non si poteva espletare la procedura di finanziamento quando il Ministero ancora non aveva pubblicato i metodi di assegnazione dello stesso"

Ad Anagni spetteranno 130.000 euro nell’ambito dei 500 milioni stanziati dal Ministero dello Sviluppo Economico per la realizzazione di progetti relativi ad investimenti nel campo dell’efficientamento energetico e dello sviluppo sostenibile. Una piccola ma importante vittoria per l’amministrazione comunale di Anagni che ha dimostrato attenzione per le occasioni di finanziamento legate a temi così importanti per la modernizzazione del territorio ed il miglioramento della vita dei cittadini.

In risposta alle critiche 

A spiegare l’iter da seguire è il consigliere subdelegato ai Bandi e finanziamenti europei e regionali Davide Salvati: "Con l’arrivo di questo finanziamento ministeriale respingiamo le critiche pretestuose al mittente; non si poteva infatti espletare la procedura di finanziamento quando il Mi.Se. ancora non aveva pubblicato i metodi di assegnazione di tale contributo. Questo contributo è destinato a opere di efficientamento energetico come interventi di illuminazione pubblica, di risparmio energetico degli edifici pubblici, di installazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili e di sviluppo territoriale sostenibile come interventi per la mobilità sostenibile, l’adeguamento e la messa in sicurezza di scuole ed edifici pubblici, l’abbattimento delle barriere architettoniche.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Visto che le disposizioni operative e le modalità di controllo verranno disciplinate con successivi provvedimenti ministeriali, nei prossimi giorni, assieme al sindaco Natalia, effettueremo riunioni con i responsabili degli uffici comunali per individuare i progetti da sviluppare così da poter iniziare i lavori prima del 31 ottobre, giorno in cui è fissato il termine ultimo per l'inizio dei lavori. Garantisco la celerità nelle scelte perché questo finanziamento ha, di fatto, una importanza strutturale per un salto di qualità significativo di Anagni nel campo dell'efficientamento energetico e quindi nel miglioramento dei servizi al cittadino".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento