Martedì, 18 Maggio 2021
Attualità

Anci e Confesercenti unite per il sociale, ecco l'iniziativa contro gli sprechi

Danilo Magliocchetti: "Anche i Comuni e le associazioni no profit della provincia di Frosinone, potranno beneficiare degli effetti dell'accordo teso a favorire lo scambio di alimenti, tra chi ne ha da smaltire, e chi ne può ricevere"

L’ANCI (associazione nazionale comuni italiani) e CONFESERCENTI hanno siglato, giovedì a Roma, un importante protocollo di intesa, allo scopo di coniugare solidarietà e sostenibilità, destinando, a chi ha bisogno, le eccedenze alimentari di negozi e ristoranti. Con questa intesa, le due organizzazioni mirano a favorire ed incentivare comportamenti solidali e la lotta contro gli sprechi.

Donazioni per chi è in difficoltà

"L’intesa - spiega Danilo Magliocchetti, Consigliere Comunale di Frosinone e Delegato per il Lazio al Consiglio Nazionale ANCI - prevede di promuovere, presso i Comuni italiani e le imprese, le opportunità connesse all’applicazione della legge n.166/2016, detta anti-spreco, tra cui la possibilità di prevedere incentivi per le attività che effettuano donazioni verso chi è in difficoltà. Per favorire il raggiungimento dell’obiettivo, Confesercenti mette a disposizione BitGood, la propria piattaforma digitale anti-spreco che mette in relazione, in modo semplice e privo di rischi, chi possiede delle eccedenze alimentari con le organizzazioni no profit che si occupano della distribuzione a fini sociali. 

La piattaforma BitGood

Grazie a questa intesa sottoscritta a carattere nazionale, anche i Comuni e le associazioni no profit della provincia di Frosinone, potranno beneficiare degli effetti di questo importante accordo, teso a favorire lo scambio di alimenti, tra chi ne ha da smaltire, e chi ne può ricevere. Inoltre le PMI che faranno solidarietà, grazie a questo accordo, potranno usufruire di benefici fiscali. In un momento socio economico così difficile per tante famiglie della provincia di Frosinone, l’importante e preziosa rete delle comunità presenti sul territorio, che si occupano di solidarietà sociale, grazie a questo accordo e alla Completa tracciabilità, in ordine a data, provenienza e destinazione, di tutte le derrate alimentari messe in rete, rilevabile appunto dalla piattaforma BitGood di Confesercenti, potranno contare su un ulteriore strumento garantito, per fornire di generi alimentari primari tante persone in sofferenza. L’ANCI, anche tramite il sottoscritto delegato al Consiglio Nazionale, è a disposizione, sia dei Comuni, che delle associazioni no profit della provincia di Frosinone, per ogni genere di informazione e supporto in ordine a questa importante iniziativa sociale". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anci e Confesercenti unite per il sociale, ecco l'iniziativa contro gli sprechi

FrosinoneToday è in caricamento