Domenica, 13 Giugno 2021
Attualità

La telemedicina della Asl Frosinone in finale per il ‘Premio innovazione digitale in sanità’

L’Azienda sanitaria ciociara è tra gli 11 finalisti in corsa per la conquista del prestigioso riconoscimento del Politecnico di Milano. Il suo progetto si articola in telecardiologia, telemonitoraggio e supporto digitale alla campagna vaccinale anti Covid

Con la sua telemedicina la Asl di Frosinone è tra gli 11 finalisti del “Premio innovazione digitale in sanità” del 2021. Si tratta del prestigioso riconoscimento conferito sin dal 2010 dal Politecnico di Milano ai progetti che si distinguono maggiormente per la capacità di sfruttare le tecnologie per l’innovazione e il cambiamento dell’universo sanitario.

Telemedicina: il progetto finalista della Asl di Frosinone

L’Azienda sanitaria ciociara ha messo a punto un progetto di innovazione che si articola in più servizi digitali: telecardiologia, telemonitoraggio domiciliare nonché supporto digitale alla campagna vaccinale anti Covid. Rispetto alla telecardiologia, sono state erogate e refertate oltre 200 ECG, mentre il telemonitoraggio ha gestito 44mila pazienti, circa 1.200 al giorno.

Il servizio di telecardiologia presenta 15 installazioni fra Case della Salute, ambulatori territoriali e tre carceri, che consente di scaricare i referti attraverso un portale aziendale. Il telemonitoraggio domiciliare, invece, ha lo scopo di monitorare i pazienti in isolamento fiduciario con una chiamata automatica dal Dipartimento di Prevenzione, modalità che rende il servizio accessibile anche agli utenti privi di strumenti o competenze digitali.

Il progetto prevede inoltre un sistema di comunicazioni profilate e massive, che permette ai referenti pubblici una gestione più efficiente e efficace della Sanità. Infine, il digitale sta supportando la campagna di vaccinazione contro il Covid.

Gli undici finalisti del “Premio innovazione digitale in sanità”

La proclamazione dei vincitori di ciascuna categoria avverrà domani, mercoledì 26 maggio 2021, in occasione del convegno “Sanità digitale oltre l’emergenza: più connessi per ripartire”. In corsa tra i “Servizi per l’integrazione ospedale-territorio”, oltre alla Asl di Frosinone, l’Aress Puglia e l’Auls di Pescara. Nei "Servizi per la presa in carico di patologie specifiche", poi, l’Asst Niguarda, la Fondazione Don Carlo Gnocchi e gli Istituti clinici scientifici Maugeri.

In quanto ai "Servizi a supporto delle cure primarie", la Cooperativa Medici Milano Centro e la Provincia Autonoma di Trento. Per la "Gestione di processi clinici e assistenziali", invece, l’Asst di Pavia, la Fondazione Poliambulanza e il Nuovo ospedale civile di Sassuolo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La telemedicina della Asl Frosinone in finale per il ‘Premio innovazione digitale in sanità’

FrosinoneToday è in caricamento