Assemblea CUSI, riflettori puntati sui campionati nazionali universitari di Cassino

La manifestazione avrebbe dovuto svolgersi a maggio ma è stata rimandata al 2021 a causa dell'emergenza sanitaria del covid 19

Si è svolta nella giornata di sabato, 23 ottobre, nel salone d’onore del Coni a  Roma, la cerimonia per quel che riguarda diciottesima assemblea federale e il settacinquesimo congresso nazionale del Centro Universitario Sportivo Italiano. L’evento è stata l’occasione per puntare i riflettori sul grande evento che il Cus organizza ogni anno: i Campionati Nazionali Universitari.

A maggio del 2020 non si sono svolti a causa dell’emergenza sanitaria: ora nonostante il periodo sia ancora di massima allerta, si lavora incessantemente per l’edizione del 2021 che si terrà a Cassino. Per questo motivo il presidente del Cus Cassino, professor Carmine Calce, e la consigliera federale del Cusi, dottoressa Flaminia Calce, sono stati gli ospiti della cerimonia ed hanno illustrato il lavoro che sta facendo Cassino per farsi trovare pronta all’appuntamento di maggio quando in città arriveranno migliaia di atleti, provenienti da tutte le università italiane. A dimostrazione del fatto che non si tratta solo di un evento sportivo ma si attendono ricadute positive anche per quel che riguarda il turismo, il presidente Carmine Calce ha promosso alcune eccellenze del territorio durante la cerimonia di oggi a Roma. “Abbiamo portato ai presenti - spiegano il presidente Calce e la consigliera federale del Cusi -  quello che daremo agli atleti in occasione dei campionati nazionali. Abbiamo in questo modo omaggiato il presidente del Coni Giovanni Malagò, i vari presidenti dei cus e i membri del consiglio federale Cusi,con una bottiglia di birra di Montecassino, il vino d Telaro, la marzolina di Settefrati e altri prodotti tipici del posto e inoltre sono stati consegnati gadget brandizzati con il logo della manifestazione, come maglietta e borraccia, per una un'attenta accoglienza degli atleti ed anche dei dirigenti. Quindi a tutti i presenti abbiamo presentato e donato alcune delle eccellenze del nostro territorio perchè in un difficile periodo come quello che stiamo vivendo, la ripresa del turismo dell’economia e del commercio passa anche attraverso azioni di questo tipo. Il padrone di casa, il presidente del Coni Malagò e tutti i vertici del Cusi si sono complimentati con noi per quello che è stato fatto finora ed abbiamo avuto l’incoraggiamento ad andare avanti continuando nella progettazione dell’evento dei prossimi Cnu che tornano a Cassino nel 2021 dopo le edizioni del 1998 e del 2013."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

  • Coronavirus, oggi si deciderà se la Ciociaria e il resto del Lazio entreranno in zona arancione o meno

  • Cassino, bruciano le auto di un imprenditore: l'incendio è doloso

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento